Posts Tagged ‘Westminster’

WW William e Kate

venerdì, aprile 29th, 2016

La grande lezione di ottimismo che ancora oggi, a distanza di cinque anni, arriva dall’Abbazia di Westminster è che chiunque può accalappiarsi un re anche se
A) ha una sorella che si chiama Pippa
B) ha uno che la molla ogni tre per due

Generated by  IJG JPEG Library

Generated by IJG JPEG Library

Chiunque può accalappiarsi un re anche se ha una sorella che si chiama Pippa

venerdì, aprile 29th, 2011

Che vi piaccia o meno oggi non ci sarà scampo per nessuno. E, coronate o no, il matrimonio loro cadrà anche sulle teste vostre. Pure noi non ci faremo mancare nulla e li pedineremo su Facebook, che l’ha annunciato pure Nomfup sempresialodato.

Che però la domanda è: ma cosa spinge un essere mediamente raziocinante, nell’anno di grazia 2011, a farsi precipitare, più o meno consapevolmente e che lo voglia ammettere o no, nella regressione Winx, principesse, baci di principe, scarpette, corone e affini? E che ne so. Però ieri quando ho visto capitolare fior di amiche mie cazzutissime sentimentalmente incorruttibili di fronte al Royal Wedding Invite e averle sorprese in visibilio a sfogliare, sospirando, Vanity Fair e Oggi con l’album fotografico, beh mi sono preoccupata pure io.

La sottoscritta ha opposto resistenza si e no venti minuti poi ha capito che la Cenerentola ch’entro le rugge ne aveva abbastanza di zucche e topolini e voleva salire in carrozza senza troppe pippe mentali sofisticate analisi sociologiche.

Che, sia chiaro, sti due mi sembrano ologrammi senza appeal: lui l’avrei scambiato volentieri con l’unico sveglio in famiglia che mi sembra sto Henry; lei ha aspettato questo lungagnone per otto anni a forza di lascia e prendi (era lui che la mollava, eh) e per farsi infilare sto brillocco al dito non vi sto manco a dire che ha dovuto fare. Però sapete che c’è? Che qualcosa la signorina Middleton pure ce la insegna:

1) chiunque può accalappiarsi un re pure se ha una sorella che si chiama Pippa (ripeto: Pippa)
2) chiunque può accalappiarsi un re anche se viene da lui mollata in continuazione
3) chiunque può accalappiarsi un re anche se, insieme a Pippa, viene soprannominata “sorelle glicine perché decorative, profumate e arrampicatrici” a conferma pure che la storia l’hanno fatta più queste due gocce di Chanel numero 5 che Metternich e Napoleone messi insieme

Ora se non riuscite a conquistarvi nemmeno il direttore del reparto vendite del piano di sopra fatevi una domanda e datevi pure una risposta, eh.

E adesso buona favola a tutti. Che certe volte qualche piccolo sogno si avvera anche nella realtà. Dice ma poi quanto dura? Aò ma quante ne volete. Finchè vi svegliate, no? Che, come dice il Professor Pi, l’infinito esiste solo in matematica.
(Si, mi pare che ha detto proprio così).