Posts Tagged ‘Walt Disney’

Disneyland è Saigon in confronto

venerdì, gennaio 29th, 2016

Stavo pensando al fatto che il più grande intrattenitore dei bambini di tutto il mondo, il signor Walt Disney al quale anche la sempresialodata Mary Poppins col marito di fatto Bert deve tutto, nello spettacolare curriculum cinematografico accumulato ha prevalentemente gente orfana -da Cenerentola a Biancaneve a Lilo e Stich alla Bella addormentata- o con un genitore solo -da Pocahontas alla Sirenetta a Nemo a Pinocchio- per non dire di gente che ha solo lo zio, come Quiqquoqquà.

Insomma il luogo più pericoloso per la famiglia tradizionale, signorimiei, e non da oggi, non è il Parlamento: è Disneyland.

Disney personaggi

 

Saving Mrs Pop

giovedì, gennaio 30th, 2014

25 gennaio

Vento dall’est
la nebbia è là
qualcosa di strano
fra poco accadrà
troppo difficile capire cos’è
ma penso che un ospite arrivi per me

Perchè poi un perchè c’è sempre e se non troviamo risposte a volte è perché sbagliamo le domande. Quindi invece di starsi a chiedere Ma come mai non ero mai voluta venire fin qui per (omissis) anni? Meglio dirsi Perché dovevo atterrarci direttamente come Meri Pop. E prima manco c’ero.

E il viaggio con Mariapà non sarebbe stato così, cosììììì, così supercalifragilistichespiralidoso, prima.

Per questo il sabato mattina mi ha portata prima al mercato di Camden e, approfittando del fatto che era spuntato persino il sole, mi ha imbarcata su un battello e via-

-Mariapà ma ndo annamo?

-A Viale dei Ciliegi, Meripo’

Ve lo dico subito: al numero 17 di Viale dei Ciliegi abita George Banks, integerrimo bancario di Londra. Ed è lì che a un certo punto, dopo aver messo un annuncio sul Times, gli atterrerà in giardino Mary Poppins. Avendomi la sera prima portata alla Bank of England e mi aveva  fatto sedere sugli scalini della signora dei piccioni alla quale Michael vorrebbe dare i 2 penny che poi produrranno il disastro bancario che sapete, che gli scatoloni della Lehman Brothers in confronto fanno ridere.

Ora la domanda è: se uno mi avesse detto, cheneso, quattro anni fa

-Uà Meripo’ poi tu fra poco andrai a Londra e tornerai in tutti i posti di Mary Poppins proprio mentre al cinema esce “Saving Mr Banks”, e darai da mangiare ai piccioni e cenerai sul tetto e atterrerai a Viale dei Ciliegi con l’ombrello

beh voi l’avreste chiamata o no, la neuro?

E quindi, scese dal battello, dopo un pranzetto su una River Boat a base di “Jacket potato with smoked salmon and cream cheese”, ecco che fatti pochi passi e svoltato un angolo mi faceva fermare eeeeee

oplà, signori, Viale dei Ciliegi

Che in realtà si chiama Warwick Avenue e sta a Little Venice. E se l’è cercata Mariapà, cioè è venuto in mente a lei che quella casa potesse essere uguale a queste qui

Viale dei Ciliegi - Foto Meri Pop

E allora, ripeto: mentre siamo lì a scoraggiarci perché non arriva quello che aspettiamo, non sarà che invece ci si sta solo preparando la sorpresa col botto?

Infine: potrebbe mai una immaginare che un’amica si va a cercare per Londra col lanternino e lo spazzacamino la casa di Mary Poppins per portarci Meripo’? Che cose straordinarie una deve aver mai fatto perché venga ricompensata con una cosa così?

Dicevo ieri che l’arte ci salva la vita. Anche le amiche.