Posts Tagged ‘scrivere per toccarti’

Scriverti per toccarti

giovedì, novembre 14th, 2013

Qualche notte fa, preda di insonnia dovuta al caffè o più probabilmente alla premenopausa, più o meno verso le 3 mi sono messa a navigare su Zuckercoso.  E ho scoperto che, più o meno dopo l’1 di notte, anche lì inizia a prendere forma un mondo parallelo. Tipo quello che secondo me accade nelle librerie. Dove certamente, chiuse le serrande e i registratori di cassa, i personaggi escono dalle pagine, si sgranchiscono le gambe e si dedicano alle cose che tanto avrebbero voluto fare prima che i loro autori e inventori li costringessero ad altro.

Dicevo del mondo parallelo notturno di chi non riesce a chiudere occhio. E apre la tastiera. E il cuore. E scrive. Scrive soprattutto perché non può più parlare. E raggiungere. Fare una carezza, stringere una mano, dare un bacio. Perché quella è l’ora della malinconia, del rimpianto, del rimorso e dello struggimento. L’ora del poteva essere e quella del non sarà più.

L’ora e il modo che “Scriverti è diventato l’unico modo per toccarti” (fulminante tweet dell’Ispettore Mannaro su cinguettio). E quindi dopo Vivere per raccontarla volevo dirvi che l’altra notte ho letto anche Scrivere per toccarti. Ed è stato bello assai.