Posts Tagged ‘romantico’

Flebili segni di frenata nel declino dell’Universo

mercoledì, novembre 10th, 2010

Avete presente, si, quelle giornate del cavolo che non si muove nulla manco a pagarlo? Il telefono non squilla, Fèisbuc in coma vigile, la mail chetelodicoaffà. E fuori pioggia, pioggia, pioggia. E dentro grigio, grigio, grigio. Finché a un certo punto, a un passo dall’iscrizione al Movimento per l’autorottamazione dell’umanità, mi s’illumina la finestrella di Fèisbuc. E arriva lei.

Cara Meri Pop,
volevo solo farti sapere che venerdì notte, mentre ero a Roquebrune-Saint-Martin-sul-mer per un romantico week end, ho sognato che mi arrivava la notifica di un tuo nuovo, imperdibile post. Meri Pop, hai creato un mostro.
S.

Che in un primo momento una, col riflesso condizionato del deserto dei tartari che ormai imperversa al file non dico “amore” o “amore romantico” che manco ci ricordiamo più che cavolo significa, ma anche solo a “cenni di vita rintracciabili dalle parti del pericardio”, ecco dicevo col riflesso condizionato di dover rispondere solo a segnalazioni di casi di “non gli piaci abbastanza” e ricerca scomparsi, in un primo momento ho automaticamente risposto:

“Ok, girami pure la parcella dello psicanalista. Ciao. Meri”

Solo che poi ho rimesso insieme la sequenza “mentre ero a Roquebrune-Saint-Martin-sul mer per un romantico week end”. E l’ho rimessa in fila quindici volte ma sempre “mentre ero a Roquebrune-Saint-Martin-sul-mer per un romantico week end” c’era scritto.

Su “romantico uichend” mi sono soffermata altre sei volte prima di prendere coraggio e ripostare:

“Scusa S. forse ho letto male o ti sei sbagliata: nel uichend tu ti trovavi effettivamente a Roquebrune-Saint-Martin-sul-mer per un romantico week end”?

E la sventurata risponde: “si”.

Esse, scusami, io lo so che c’è la praivasi però qui c’è gente che soffre. E pure gente che s’offre ma nessuno se la fila. Qui c’è gente che l’unico suffisso applicabile per dove e come fa i weekend è “de-merd” e io ora ho l’obbligo civile di poter dare una speranza. Flebile. Scritta sull’acqua. Anzi, sul mer.

Una. Una sola. Ma pur sempre speranza: tu. Tu e il romantico uichend. Che, ho appurato subito, S. non si stava facendo da sola (che anche questa abbiamo visto) ma con uno. Un esponente del sesso a noi statisticamente avverso.

Esse, qua non ce la fa manco una su mille, come cantava bellociao. Tu lo capisci che sei un faro per tutte? Come Marco Mengoni che scippa un Mtv Award a Lady Gaga?

Esse, facci sapè. E ricordati delle amiche.

(Ah, per la cronaca, ci abbiamo messo 200 post, che questo numero raggiungiamo oggi, per rintracciare uno spiraglio)