Posts Tagged ‘Pdl’

Ca’ sennò?

giovedì, luglio 11th, 2013

Mia madre, quando ero più piccola e facevo i capricci, mi raccontava sempre la seguente, vera, storia registratasi in quel del Molise e raccontatale a sua volta da suo padre.

Fuori dal negozio dei miei nonni si piazzava ogni giorno una corpulenta signora. Seduta sulla sua seggiolina si apparecchiava un altarino di santini e minacciava tutti i passanti e gli avventori tuonando:
-FATEMI N’OFFERTA (pausa e sguardo torvo…) CA’ SENNò…..

-FATEMI N’OFFERTA…..CA’ SENNò…..

-FATEMI N’OFFERTA….CA’ SENNò…..

La tecnica funzionava, non foss’altro per la corpulenza e per il vocione. E alla fine ognuno si sentiva in dovere di cedere. Finchè un giorno uscì mio nonno e al

-FATEMI N’OFFERTA (pausa e sguardo torvo…) CA’ SENNò…..

lui, tuonando ancor più forte dall’alto del suoi 90 chili chiese:

-CA’ SENNò CHE???

e lei, mansueta e rimpicciolitasi d’un tratto, abbassando lo sguardo bisbigliò

-ca’ sennò me ne vado

Tu mi fai giraaaaar

giovedì, febbraio 21st, 2013

In sintesi: le donne del Pdl oggi hanno messo un annuncio a pagamento sul Corriere della sera. Titolo: “Sono una donna non sono una bambola”. Foto di tre donne pidielline sorridenti. Quindi invito al voto in difesa dei diritti delle donne. “Ci rispettiamo e vogliamo rispetto. per questo abbiamo deciso di votare convinte per il Popolo della Libertà”.

C’è un unico problema: le tre donne non sono  militanti del Popolo della Libertà, ma immagini acquistabili online e utilizzabili a fini commerciali. Cioè si possono scaricare.

P.S. E’ un altro colpaccio di quel genio di Nomfup che già ieri aveva sMontato l’asse Merkel-Monti.

Segnali dell’irreversibile declino dell’Universo: la Minetti come Rosa Parks

domenica, luglio 15th, 2012

Tutto, tutto avrei immaginato tranne, un giorno, di dover dire: Nicole, non alzarti da quella sedia. Siamo dunque a questo: la Minetti come Rosa Parks. Che il cielo mi perdoni e soprattutto Rosa. Le ragioni per le quali non deve farlo le ha già spiegate la mia amica Angela qualche giorno fa. Senonché vedo che oggi, per la legge del contrappasso evidentemente, il giù a sua volta silurato Alfano le dà l’ultimatum: dimissioni domani.

Ora c’è da dire che persino Iva Zanicchi ha avuto il suo bel momento Rosa Parks: correva la tivvù del 25 gennaio 2011 quando un infuriato telefonico Silvio Berlusconi, dopo un’iradiddio a colpi di “cafone” con Gad Lerner nella trasmissione dall’eloquente titolo “L’Infedele”, chiudeva intimando “Invito cordialmente l’onorevole Zanicchi ad alzarsi e venire via da questo incredibile postribolo televisivo». L’aquila di Ligonchio col cavolo che s’alzò né dalla sedia né in volo, con ciò vendicando generazioni di camerieri politici usa-e-getta.

Contestualmente Berlusconi spiegava che Nicole Minetti è una splendida persona, intelligente, preparata e seria»che «si è laureata con 110 e lode ed è di madrelingua inglese». Ora, dico io, perché la Regione Lombardia, che un anno fa dunque non poteva privarsi di un simile curriculum, dovrebbe farlo oggi? No, dico, ma perché non la private prima delle camicie di Formigoni, tipo?

Nicole, sei “una splendida persona, intelligente, preparata e seria”, “laureata con 110 e lode” e pure “di madrelingua inglese”. E quello che deve dirti che fare soloquandolodirò io è uno ma non è Silvio: è Giucas. Casella. Daje, resta seduta su quella caspita di sedia.

Cose che fanno male alla politica. E al Santo Padre

lunedì, maggio 28th, 2012

La notizia è questa:

Sarà aperto anche alle coppie di fatto, e quindi anche alle coppie omosessuali, il bando per poter utilizzare gli oltre 4 milioni del fondo anti crisi istituito dal Comune di Milano“.

L’ex vice presidente del Consiglio Comunale, quindi non un pizzeffichi qualunque, nonchè deputato del Pdl Riccardo De Corato ha definito questa scelta un’«inutile provocazione”. E fin qui ahimè niente di nuovo. Ma lo sapete st’inutile provocazione nei confronti di chi sarebbe?

“nei confronti del Papa il cui arrivo nel capoluogo milanese è atteso per venerdì primo giugno, proprio nel giorno di apertura del bando”. Non pago di questa fine analisi, De Corato ha così proseguito: «ci saremmo aspettati -dal sindaco e dall’ala cattolica del Pd – un intervento per indurre Majorino a rimandare la pubblicazione del bando che, fatto con l’arrivo del Papa a Milano, rappresenta una provocazione di chi governa la città nei confronti del Sommo Pontefice che viene a celebrare la famiglia a Milano».

Considerando i caspita di guai che ha per la testa il Santo Padre in questi giorni, indovini ora la gentile utenza l’elaborata risposta contenuta in un’unica parola di dodici lettere che, eventualmente, la cosa potrebbe suscitare nel tormentato animo.

Il Popolo dell’ameba

martedì, febbraio 21st, 2012

Quindi oggi è la parola del giorno. L’invidia. Anche “ti denuncio”, se è per questo. Insomma il rilancio del Pdl dovrebbe iniziare da “Gente che non prova invidia”. E da una causa.

Ora però l’elenco delle virtù del novello pidiellino sarebbe questo: «Gente che ama la luce, che non prova invidia e odiare non sa. Gente che non ha rancore e ha come valore la sua libertà. Gente che non si arrende e non si arrenderà, che lotta sempre per la verità. È questo il popolo della libertà!””.

Sorvolando sul problema della paura del buio (che di norma si supera vero i 6-7 anni) e sull’evidente assenza di Sandro Bondi dal brainstorming che ha partorito l’ode, ditemi voi se può mai esistere o vi accompagnereste a uno che sta sempre nello stato emotivo “ebete”, senza provare mai passioni sia pur incazzose. Ma, nel caso, vi informo che quand’anche si andasse fieri di non aver mai provato un tubo, questa non sarebbe la prova provata di un’appartenenza al Popolo della libertà ma a quello delle amebe.

C’eravamo tamponati

domenica, novembre 6th, 2011

Gabriella Carlucci è uscita dal Pdl ed è andata all’Udc. Con una Porsche. Dopo aver tamponato un bus mentre era al cellulare.

(Grazie a Fabio per il video)

La ressa all’erto Colle

mercoledì, novembre 2nd, 2011

“Al Quirinale Tremonti, Terzo Polo e Pd, stasera salirà Alfano”.

La ressa all’erto Colle.
Gira su ceppi accesi il premier scoppiettando sta il cacciator brigando quell’uscio a conquistar

Roccella O’Hara

martedì, ottobre 18th, 2011

Roccella: “Mi hanno delusa, da Todi. Su concepimento e fine vita siamo inappuntabili”.
E’ nel periodo fra l’una e l’altra cosa che avete sbracato.

A parte dove abbiamo perso abbiamo pareggiato

martedì, maggio 17th, 2011

Grandi pensatori del nostro tempo: Denis Verdini

“A parte le grandi città, nelle quali abbiamo perso, nel resto dei comuni sopra i 15mila abitanti si è registrato quasi un sostanziale pareggio”.

Valori non negoziabili

giovedì, maggio 12th, 2011

A proposito di quanto poc’anzi affermato ci è gradito comunicare all’utenza che forse alla Borsa “valori” qualcosa alla fine siamo riusciti a negoziarla:

ULTIMORA: BERLUSCONI, DORINA BIANCHI? PENSO SIA GIA’ PASSATA CON NOI
(ANSA) – ROMA, 12 MAG – “Siamo sicuri che Dorina Bianchi sará con noi anche in Senato”. Lo afferma il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, in un’intervista a Radio Radio.
“Non mi interesso di queste vicende – spiega il premier a chi gli chiede un commento sul caso della senatrice dell’Udc e candidata del centrodestra al Comune di Crotone – Dorina Bianchi è un ottimo candidato per Crotone. Noi la sosteniamo e siamo sicuri che sará con noi anche in Senato perchè credo che le sue idee differiscano molto con i programmi di Casini e dell’Udc e penso che sia giá passata con noi”.

Dorì, ti avverto: se ti sei venduta pure il numero del parrucchiere vengo lì e ti meno. Meri