Posts Tagged ‘palazzo Grazioli’

Cogli la prima pena

sabato, aprile 2nd, 2011

Un uomo anziano inizia a raccontare, male, una barzelletta inutilmente lunga in una pubblica sala. Indulge sulle parole più volgari. Si eccita all’idea di poter sempre contare sull’altrui obbligata compiacenza.
Stupra uno dei dialetti, e una delle arti, più belli del mondo. Infierisce senza pietà contro il buongusto, la commedia dell’arte e l’arte di saper onorare la commedia.
Rende volgari anche le parole più innocenti, si agita impacciato, incespica con la lingua e con il mezzobusto, si sbraccia malamente, protende un corpo ormai semovente che solo lui continua a percepire come plastico e offre scene ormai grottesche che solo lui continua a percepire come divertenti.

E che succede di fronte a questa pena infinita? Che invece di alzarsi e andarsene lasciandolo solo, quell’emiciclo di sindaci con la fascia tricolore messa a tracolla ride. Ridono di uno spettacolo di quart’ordine che sta umiliando prima di tutto loro e la loro terra.

Ed è così che all’uomo dei miracoli riesce anche quello di trasformare la maschera napoletana in un mascherone decadente che copre di pena un intero Paese sul quale, però, risuonano -più forti della vergogna- ancora gli applausi.

L’Italia non è né de destra né de sinistra: è de Berlusconi

lunedì, gennaio 24th, 2011

Piazza del Quirinale, esterno giorno.
Si avvicinano due ragazze con una macchinetta fotografica.

-Hola, puede tomar una foto, enfrente de la casa de Berlusconi?
-Maccerto. Però esta es la casa del presidiente della Repubblica
-Berlusconi es el presidiente della Repubblica?
-Nonnò, ancora no. El presidiente della Repubblica es Napolitano
-Berlusconi es en Napoli?
-No, no, Berlusconi è di Milano e sta a Palazzo Chigi, qua ci sta el presidiente della Repubblica llamado Giorgionapolitano.

Si allontanano perplesse dal set fotografico e si riavvicinano a Meri Pop

-Ma donde està la casa de Berlusconi?
-Està più giù, a Palazzo Grazioli, a via del Plebiscito
-Ah, vamos vamos
-Ma che non la volete la foto al Quirinale?
-No nò, gracias, hola.

Fanno per andarsene. Poi si voltano, mi danno un’altra occhiata e, mostrandomi la loro macchinetta:
-Quiere una foto para usted? (trad. Forse la vuoi tu, la foto, cara?)

Avviso all’utenza

lunedì, gennaio 17th, 2011

Riguardo alle continue richieste del numero di cellulare di Nichi Sventola mi è gradito informarvi che la Sventola è, effettivamente, molto avvenente, ma è anche molto sposata. A un culturista. Nel senso uomo di molta cultura. Ma anche campione di karate. Che ha tenuto testa per 20 giorni ai feroci Afar. E’ del tutto evidente, miei cari utenti, che qualsiasi vostra curiosità sulla Dancalia potrà essere ampiamente soddisfatta tramite, eventualmente, il numero di cellulare dell’ambasciatore dancalo in Italia. Che però non ho. Nè credo esista. Però magari c’è una nipote del governatore dancalo. Chissà. Mo’ chiedo a palazzo Grazioli e vi faccio sapere.