Posts Tagged ‘omosessualità’

Quelli che sono di meno, quelli di più, quelli di nascosto e Fabrizio

mercoledì, maggio 11th, 2016

Ricevo e volentieri spammo

Cara Meri,

mi ha detto mia madre che in questo periodo avevate parlato del mio compagno di scuola Fabrizio. E che anche tu ti eri interessata molto a questa cosa. Del mio compagno di scuola. Perché essere gay in un quarto liceo è complicato. E pure fuori del quarto liceo è complicato. Perché è complicato per tutti quelli che sono in pochi rispetto a quelli che sono in tanti. Soprattutto per quelli che sono di nascosto. E mia madre era preoccupata ogni volta che uscivamo con i compagni di scuola anche con Fabrizio perché il cretino che ti offende e fa scattare la rissa si trova sempre. 

Mi ha detto mia madre che prima o poi avresti voluto conoscere questo Fabrizio e sono sicuro che ci sarà occasione. Intanto credo che bisognerebbe fare qualcosa per far sentire quelli che sono di meno come quelli che sono di più. A me la politica non interessa anzi non piace proprio. Però oggi sì. Perché fa una cosa che serve anche a dire che ci sono quelli che sono di meno e vanno trattati come quelli che sono di più. E certe volte serve una legge. 

Quindi volevo dire grazie.

E grazie anche a te. 

Fabrizio 

Cuore lgbt

Basta che funzioni

domenica, maggio 17th, 2015

Sono stata a trovare la giovane older nel weekend. Ormai dobbiamo cambiarle nickname: ha compiuto 14 anni e insomma ci siamo capiti. Ma di alcune sue performance nella carriera di popnipote -e della mia di popzia childfree- ce n’è una che ogni anno, a proposito della Giornata contro l’omofobia, mi si ristampa in mente come fosse un trailer di film e ogni anno mi inchioda davanti alla logica stringente e senza scampo dei bambini.

Dunque lei aveva otto anni e la mamma, mia sorella, mi aveva regalato un anello. La cosa l’aveva divertita molto e, una volta rimaste sole, ha chiosato:

-Zia, sembrate quasi fidanzate
-Beh, se aspettiamo che ce li regalino gli uomini, gli anelli…
-Due donne che si fidanzano veramente sono gay?
-Si
-Ma non si possono sposare, vero?
-No
-E perché?
-Perché per sposarsi bisogna essere di due sessi diversi
Silenzio. Poi:
-Ah. Io pensavo che bastasse volersi bene. Se invece bisogna essere pure diversi poi non è che ci possiamo lamentare che non funziona.

Aver compagno al duol scema la pena

mercoledì, giugno 26th, 2013

Pur trovando assolutamente irragionevole la corsa al matrimonio per chiunque tuttavia mi rallegro per la sentenza della Corte Suprema Usa. Che qua non è che devono soffrì solo gli etero.

Basta che funzioni

venerdì, maggio 17th, 2013

Un grande classico: l’omosessualità secondo la giovane older.

Mia sorella mi ha regalato un anello. La cosa ha divertito molto la giovane older che, una volta rimaste sole, ha chiosato:
-Zia, sembrate quasi fidanzate
-Beh, se aspettiamo che ce li regalino gli uomini, gli anelli…
-Due donne che si fidanzano veramente sono gay?
-Si
-Ma non si possono sposare, vero?
-No
-E perchè?
-Perchè per sposarsi bisogna essere di due sessi diversi
Silenzio. Poi:
-Ah. Io pensavo che bastasse volersi bene. Se invece bisogna essere pure diversi poi non è che ci possiamo lamentare che non funziona.

I love and I am loved

lunedì, luglio 2nd, 2012

Siccome abbiamo trovato persino la particella di Dio ma fatichiamo a trovare un po’ di rispetto per l’amore di una parte dell’umanità, se divergente dal nostro, c’è che un molto popolare giornalista della Cnn che risponde al nome di Anderson Cooper ha annunciato di essere gay. Via mail. A un altro molto popolar blogger che si chiama Andrew Sullivan. Insomma tipo come se Vespa scrivesse una mail a Grillo.

La lettera-mail è qui. Ed è molto, molto bella.

La frase riportata dal Post è:
“Il fatto è che sono gay, lo sono sempre stato e sempre lo sarò, e non potrei esserne più felice, orgoglioso e a mio agio”.

Quella che invece ha colpito e affondato me sta alla fine ed è: “I love, and I am loved”.
Amo e sono amato.


E siccome i miei riferimenti cultural-musicali sono quelli che sono mi è venuto in mente Ron-Shakespeare “Vorrei incontrarti fra cent’anni”.

Ecco , io vorrei fare un po’ prima. A incontrare un po’ di rispetto per l’amore. Di qualsiasi tipo sia.

Cose che fanno male alla politica. E al Santo Padre

lunedì, maggio 28th, 2012

La notizia è questa:

Sarà aperto anche alle coppie di fatto, e quindi anche alle coppie omosessuali, il bando per poter utilizzare gli oltre 4 milioni del fondo anti crisi istituito dal Comune di Milano“.

L’ex vice presidente del Consiglio Comunale, quindi non un pizzeffichi qualunque, nonchè deputato del Pdl Riccardo De Corato ha definito questa scelta un’«inutile provocazione”. E fin qui ahimè niente di nuovo. Ma lo sapete st’inutile provocazione nei confronti di chi sarebbe?

“nei confronti del Papa il cui arrivo nel capoluogo milanese è atteso per venerdì primo giugno, proprio nel giorno di apertura del bando”. Non pago di questa fine analisi, De Corato ha così proseguito: «ci saremmo aspettati -dal sindaco e dall’ala cattolica del Pd – un intervento per indurre Majorino a rimandare la pubblicazione del bando che, fatto con l’arrivo del Papa a Milano, rappresenta una provocazione di chi governa la città nei confronti del Sommo Pontefice che viene a celebrare la famiglia a Milano».

Considerando i caspita di guai che ha per la testa il Santo Padre in questi giorni, indovini ora la gentile utenza l’elaborata risposta contenuta in un’unica parola di dodici lettere che, eventualmente, la cosa potrebbe suscitare nel tormentato animo.

Basta che funzioni

giovedì, maggio 17th, 2012

In occasione della Giornata contro l’omofobia mi è qui gradito riproporre l’approfondita analisi che la Giovane older (ottenne) ebbe a tenere in abitacolo macchina.

Mia sorella mi ha regalato un anello. La cosa ha divertito molto la giovane older che, una volta rimaste sole, ha chiosato:
-Zia, sembrate quasi fidanzate
-Beh, se aspettiamo che ce li regalino gli uomini, gli anelli…
-Due donne che si fidanzano veramente sono gay?
-Si
-Ma non si possono sposare, vero?
-No
-E perchè?
-Perchè per sposarsi bisogna essere di due sessi diversi
-Ah. Io pensavo che bastasse volersi bene. Se invece bisogna essere pure diversi poi non è che ci possiamo lamentare che non funziona.

Basta che funzioni

lunedì, febbraio 14th, 2011

Speciale San Valentino-“giovane older”/2 

Mia sorella mi ha regalato un anello. La cosa ha divertito molto la giovane older che, una volta rimaste sole, ha chiosato:
-Zia, sembrate quasi fidanzate
-Beh, se aspettiamo che ce li regalino gli uomini, gli anelli…
-Due donne che si fidanzano veramente sono gay?
-Si
-Ma non si possono sposare, vero?
-No
-E perchè?
-Perchè per sposarsi bisogna essere di due sessi diversi
-Ah. Io pensavo che bastasse volersi bene. Se invece bisogna essere pure diversi poi non è che ci possiamo lamentare che non funziona.

(Grazie a Roberto, sempresialodato)

Quanti volti ha l’amore?

giovedì, luglio 22nd, 2010
E un giorno alzi la cornetta in ufficio e all’improvviso vieni catapultato in una realtà sconosciuta.
Il fidanzato di tua sorella, che scopri all’improvviso essere una fidanzata. Donna.
E da lì a tutte le idee liberali e all’avanguardia di cui ti sei sempre beato, all’accettare questa diversità, ci passa, appunto, che sia tua sorella la diversa.

Mi sono incazzata. Ho pianto dalla delusione. Le ho persino chiesto di spiegarmi. Di provare a stare con un uomo, perchè magari non è così definitivo. Mi sono rifiutata di pronunciare la parola. Si, proprio quella definizione, che dice tutto ma invece non dice niente.

Amore è amore.
Mi ha buttato gli occhioni addosso e mi ha detto che io confondevo amore e sesso. E mi ha posto la domanda che da giorni mi martella la materia grigia. Ma diversa da chi poi? Che ne sai che il mio amore è diverso dal tuo? Che ne sai se quando la vedo, provo qualcosa di diverso da quello che provi tu quando vedi il tuo fidanzato? Che ne sai che anche io ho le farfalle in pancia proprio come te?
Già… che ne so io?
Non ne so. E per il momento non ne voglio sapere. Ho un pregiudizio grande come una mogolfiera da sgonfiare.
E poi, non da poco, ho una bella domanda a cui rispondere… Diversa da chi?
Un solo cuore

Cara Un solo cuore,
a me veniva invece una sola, altra, domanda: quanti volti ha l’amore? Siamo sicuri che ne abbia uno solo, quello che conosciamo noi o, meglio, quello al quale siamo abituati?
Però capisco che un conto è fare i liberi pensatori qua sopra un conto è alzare il telefono e fare i conti con una sorella che era proprio tua sorella ma che, dopo una “o” che diventa “a”, è improvvisamente diventata un’aliena. Una che non riconosci più. Perchè? Perchè bacia una lei anzichè un lui? Se ci penso, da libera pensatrice, mi sembra una follia. Se ci penso da Meri Pop che ha avuto da ragazzina una grande e ricambiata passione per un’amica -ma essendo platonica non è mai stata messa nello stesso file di tua sorella- pure. 
Temo che l’amore sia uno. Ma con tanti volti diversi. E nessuno, che io sappia, ha ancora depositato una lista di identikit certificati.
Comitato “lascia un commento”, tocca a te.
 

(grazie a dj Gimbo. Io ero partita da “Eppure sentire” di Elisa e arrivata a “Somebody to love” dei Queen poi avevo buttato tutto ma per fortuna che Gimbo c’è)

In & outing

giovedì, giugno 10th, 2010

Mia sorella mi ha regalato un anello. La cosa ha divertito molto la giovane older che, una volta rimaste sole, ha chiosato:
-Zia, sembrate quasi fidanzate
-Beh, se aspettiamo che ce li regalino gli uomini, gli anelli…
-Due donne che si fidanzano veramente sono gay?
-Si
-Ma non si possono sposare, vero?
-No
-E perchè?
-Perchè per sposarsi bisogna essere di due sessi diversi
-Ah. Io pensavo che bastasse volersi bene. Se invece bisogna essere pure diversi poi non è che ci possiamo lamentare che non funziona