Posts Tagged ‘moglie’

Nella buona e nella cattiva consorte

martedì, marzo 20th, 2012

In riferimento al post dei “nove segnali che lui -forse- ti tradisce come forse?” ad esplicita domanda di delazione sui Novantanoveposse segnali che lei -certamente- ti tradisce, intanto riceviamo dall’amico MarcoGG nei commenti ma volentieri innalziamo e pubblichiamo in apposito post
quando una consorte:
1) va sempre a dormire alle 21, tranne quando esce con amici, che allora rientra alle 03:30 oppure dorme fuori
2) alle tue piagnucolose richieste di un pò di sesso risponde “ma perchè non ti trovi una amante”
3) fa scorta di Vagisil (non fate finta di non sapere cos’è) in qualtità esorbitanti
4) si dimostra infastidita quando le fai una visita a senza preavviso a nel suo pomposo Studio Legale per invitarla a pranzo, e la trovi a confabulare col praticante infisicato
5) quando la mattina si veste si gira verso il muro per non farti vedere le tette.

Ai quali si aggiungano gli altri pervenuti cinque:
6) Inizia improvvisamente ad appassionarsi al golf nel senso lo sport, dopo averlo schifato per una vita
7) Inizia improvvisamente ad appassionarsi ad estenuanti sedute in palestra che si protraggono anche fino alle 23 e a domanda “ma questa palestra non chiude mai?” risponde “tengono sempre aperto per far riprendere l’economia”
8 Ti regala golf, ma nel senso maglioni, più grandi di due taglie, esattamente di quella corrispondente all’istruttore della palestra
9) Si registra in casa un’epidemia improvvisa di amiche disperate che hanno bisogno del suo conforto di notte, amiche che la chiamano e dalle quali si reca senza indugio e dalle quali naturalmente pernotta.
10) Te lo dice: ho un altro

(Una vignetta di PV, da qui)

La risposta 10, in percentuale, è stata la più segnalata. In un caso accompagnata anche dalla seguente spiegazione: “Se aspetto che ci arrivi da solo arriviamo alla pensione”.

Ciò che il sesso unisce il matrimonio non divida

martedì, giugno 21st, 2011

Donne, è arrivato il sondaggino. Dunque, la fondamentale scoperta scientifica di oggi è questa:

SESSO: SE LA DONNA TRADISCE E’ COLPA DEL MARITO, INDAGINE ONLINE
Roma – Se la donna tradisce è colpa del marito. La voglia di sentirsi ancora desiderata è la molla che fa scattare il desiderio di cercare l’amore (o un’avventura) al di fuori del matrimonio: lo ammette il 42% delle iscritte a Gleeden.com. che ha realizzato un sondaggio su un campione di quasi 1.500 signore. Il 24% dichiara di cercare un modo per evadere dalla noia del quotidiano diventato “troppo monotono”.
Cinque i motivi alla base dell’infedeltá al femminile: 1) bisogno di sentirsi desiderate (42%); 2) noia nella vita di coppia (24); 3) sesso (17);4)  ricerca di nuove avventure (11); 5) volontá di punire il partner (6%).

A marito e sesso noioso corrispondono corna. Ora perché questa Gleeden ha dovuto telefonare a 1500 donne per capacitarsene non si sa.

Ma questo bel sondaggio, che ha suscitato l’entusiasmo delle mie esimie colleghe che me lo hanno testè segnalato, nasconde la vera sòla: per la proprietà transitiva, infatti, se invece è l’uomo che tradisce, la colpa indovinate un po’ di chi è?

Vabbè allora io intanto direi questo: se state bene con uno portatevi avanti con il lavoro e non sposatevelo. E ciò che il sesso unisce il matrimonio non divida.

Quando cade l’acrobata entrano i clown

lunedì, maggio 17th, 2010

E’ lunedì. Afghanistan. Thailandia. Di nuovo Afghanistan. Ed è ancora mezzogiorno. Poi:

APPALTI: SCAJOLA, NON CONDIVIDO INTERVISTA MIA MOGLIE = UNICHE DICHIARAZIONI DA ME E MIO LEGALE
Roma, 17 mag. (Adnkronos) – “In relazione all’articolo apparso oggi su ‘La Repubblica’ e riportante un’intervista asseritamente resa da mia moglie, preciso di non condividerne il contenuto. In particolare, non è assolutamente conforme al vero la circostanza che io abbia deciso di non presentarmi dinanzi ai Pubblici ministeri di Perugia per non ‘creare problemi ai veri colpevoli’ o a ‘persone molto piu’ coinvolte di mè”. Lo afferma in una nota Claudio Scajola.

“Preciso, inoltre, che le uniche persone titolate a rilasciare dichiarazioni in merito alla nota vicenda -aggiunge- siamo io e il mio legale, avvocato Giorgio Perroni. Prego, pertanto, la stampa di non cercare di ottenere dichiarazioni dai miei familiari, i quali stanno vivendo un momento di comprensibile difficoltá di cui si deve avere rispetto”.

Non so. Ma se dovessi acclarare che una mia intervista fosse stata fatta da altri senza saperne io il motivo, il tornaconto e l’interesse ecco allora forse sarebbe proprio il caso di dire  che quando cade l’acrobata entrano i clown.