Posts Tagged ‘maturità’

Anche i Ris sulle tracce di Magris

giovedì, giugno 20th, 2013

Oggi siamo qui con questo che inizia così:

Ragazzi, abituatevi: sarà sempre così da ora in poi. Appena pensate di sapere le risposte vi cambieranno le domande. E quando anche Pirandello sembrava finalmente acquisito, ecco che da Viale Trastevere vi piazzano Magris. Così la sindrome di Carneade riesplode: chi era costui?  State tranquilli: le tracce del triestino Magris non le troverebbero nemmeno i Ris, nei programmi scolastici, figuriamoci agli esami. Ma a voi è stato chiesto di riuscirci.

«Non c’è viaggio senza che si attraversino frontiere». Il punto infatti è la dogana. Abituatevi. Abituatevi a fare del vostro meglio con ciò che avete a disposizione. La maggior parte delle volte sarà poco, a tratti niente.

Dunque quale migliore prova di maturità che dimostrarsi principi dell’arte di arrangiarsi con ciò che si ha, quand’anche fosse solo nebbia fitta? Bora, in questo caso. Che non è la strappona della Quinta B. (continua cliccando qua)

Tutta colpa del prura plura prurlalismo

martedì, aprile 10th, 2012

Scusate, sono scesa dal treno ma ero qui.

Perché in queste ore il mio pensiero va a quegli eroici professori che per tre volte cercarono a scuola, molto prima che lo facessero nelle procure, di aprire gli occhi a un paio di genitori che non ce l’avevano duro per niente: che la caduta dei …Bossi’s non inizia coi soldi in Tanzania ma con la tesina della maturità a Tradate. La rovina inizia quando il Trotapadre, invece di correre a ringraziare chi per 1500 euro-mese deve rintracciare cervelli in scatole craniche viziate, li denuncia al Tar. La rovina inizia quando quando farà accomodare simil talento accanto a un’igienista dentale: non per debellare il tartaro ma per legiferare in Lombardia.  E dunque non è stata manco una questione di pirla ma di prura plura prurlalismo.

(continua qua)

Telefono, casa

sabato, giugno 26th, 2010

A proposito della sbornia di notizie sugli esami della maturità Vittorio, 5 anni, è rimasto particolarmente impressionato da quello sugli Ufo.

Dopo alcuni giorni di attenta riflessione ha elaborato sulla spiaggia di Fregene una teoria fantateologica che ha condiviso in diretta con la mamma, per telefono con papà e ora, via sms, con il popolo di Supercalifragili:

-Mamma, quando fra 300 mila anni andiamo in cielo, possiamo dire a Dio se nella seconda Resurrezione non crea gli alieni?