Posts Tagged ‘Maga Bagò’

AstroPop/ Quel gran sexy del Sagittario

martedì, novembre 26th, 2019

Sagittario, 22 novembre 23 dicembre

Eccolo qui il Grande Viaggiatore dello Zodiaco, che, guidato da Giove, il più benefico dei pianeti, trovi sempre con la valigia in mano, pronto a partire per esplorare nuovi mondi, nuove idee, nuovi orizzonti.

Ottimista, simpatico, easy. Un po’ come il qui a-d-o-r-a-t-o John Malkovich che, a dispetto del torbido, e indimenticabile, Valmont delle Relazioni Pericolose, è un Sagittario in piena regola. Nei dintorni di Hollywood, solo un Sagittario come lui si può infatti permettere di portare senza botox, senza ritocchi, con naturale degagement, e infischiandosene che si vedano tutti, i suoi quasi 66 anni. Rimanendo però sexy proprio – se non di più – come ai tempi di Valmont. Perché, da autentico rappresentante del segno, è allergico a manipolazioni e ricostruzioni (anche quelle da ritocchini), amante della naturalezza e bisognoso di una certa serenità, che, per un Sagittario, è sempre un grande elemento di equilibrio.

Solare, vitale, buon amico, il Nostro tende però anche a essere un tantino superficiale, ma non della superficialità dei Gemelli, che quando sentono puzza di complicazioni, nel dubbio se la svignano. Il Sagittario non sfugge alle responsabilità, solo è tantissimamente curioso, quindi facilmente annoiabile. Da qui il suo essere piuttosto incostante e con una certa tendenza al guardarsi intorno: nel caso amaste un Sagittario mettete in conto che è uno che tradisce, ma, appunto, solo per curiosità, anche e soprattutto intellettuale. Quindi, se saprete trovare il modo di non impantofolirvi davanti alla tv, e soprattutto, di non impantofolire lui, potreste sbaragliare potenziali rivali e arrivare a festeggiare felicemente nozze d’oro et similia.

Dotato di un’intelligenza veloce che dà il meglio nelle cose che lo interessano sommamente, il Sagittario è un insegnante naturale e un intellettuale non trombone, anche se nel suo lato ombra, magari se c’è lo zampino di un Saturno imponente, può manifestare dogmatismi anche inaspettatamente rigidi. E dovrebbe comunque resistere alla tendenza a convertire a tutti i costi in nome di una qualche Verità in cui crede profondamente. Ma gli alti magari no.

Il 2020 consolida. E  al compleanno si brinda in famiglia. In attesa dei botti di Capodanno.

Beneficati fino al 2 dicembre da Giove (il loro governatore), nel segno, i Sagittari arrivano da un anno di espansione. Nel 2019 hanno potuto prendersi più di una soddisfazione nell’affermazione dei propri punti di vista e pure in quella di sé, anche se magari a questo non ha corrisposto una giusta contropartita economica o di avanzamento professionale. Nel 2020 avranno occasione di concretizzare e di raccogliere i frutti del seminato, anche se, con Nettuno già da qualche tempo in posizione difficile nel settore della casa e della famiglia, si sentiranno forse disorientati, un po’ confusi e annebbiati, come se fossero chiamati a fare una revisione del loro modo di viverla, magari anche alla luce di nuove occasioni professionali. In qualche caso potrebbero invece vivere situazioni poco chiare che incubano proprio nella propria famiglia o in quella di origine.

In ogni caso, quello che viene sarà un anno in cui, Sagittari Nostri, passerete dalla progettualità ai fatti. Solo, con Mercurio dissonante, serve un po’ di attenzione agli affari e alle transazioni finanziarie fra i primi di febbraio e e primi di aprile. Mentre da fine giugno fino all’inizio del 2021, con Marte in aspetto positivo dall’amico Ariete, potrete cogliere l’occasione per affermarvi con fiducia e sviluppare iniziative anche vincenti.

Il compleanno vi coglie con la marcia ingranata nel lavoro: si annunciano cambi di mansioni, forse qualche promozione con conseguente ricaduta in termini di compenso. Ma serve concentrazione e capacità di cogliere al volo le opportunità di concretizzazione che questa coda del 2019 vi offre.

Sull’amore no news good news. Non sarà l’heartbeat a primeggiare quest’anno alla vostra festa, ma solo perché non è questo il momento di scossoni o di folgorazioni passionali. Le coppie di lunga data che funzionano si scalderanno nelle loro sicurezze, quelle che Nettuno sta smottando andranno momentaneamente in time out e i single faranno festa con gli amici. Ma non angustiatevi, la passione è rimandata di poco: a un passo dai fuochi artificiali di Capodanno, che torneranno a far battere forte il vostro cuore. Voi, comunque, non derogate alla tradizione, e indossate qualcosa di rosso (e di nuovo), che male non fa.

Sicché Sagittari e Sagittarie Nostri: dai che è arrivato il tempo della raccolta. Ma occhio alle nebbie.

Per sempre vostra

Maga Bagò

OroscoPop: lo Scorpione non è cattivo. Ma maneggiatelo con cura

lunedì, novembre 4th, 2019

Scorpione
Dal 23 ottobre al 23 novembre

Non è “cattivo”: lo disegnano così. Anche se, come chiunque abbia a che fare con uno Scorpione ha imparato a sue spese, nel dubbio è meglio maneggiarlo con cura, perché il suo pungiglione sa ferire, soprattutto se scopre – ed è una certezza: lo scopre sempre, quindi non provateci – che qualcuno ha agito in malafede o ha cercato di menarlo per il naso. Come la Scorpionessa Lisbeth Salander, la qui amatissima hacker della saga di Millennium, che con maniacale attenzione al dettaglio costruisce nel silenzio la sua implacabile vendetta.

Acuto, attento, sempre curioso di scoprire che cosa c’è dietro ogni cosa, situazione, maschera umana, lo Scorpione parla poco e osserva molto. Segno segreto per eccellenza, tirargli fuori qualche verità nascosta – di sé o degli altri – è impresa ai limiti del possibile.

E quindi, tranquilli: se avete un qualche rospo che vi tormenta, potete confidarglielo senza timore, non lo sputerà mai. Poiché la discrezione è l’unica virtù a cui obbedisce davvero, si porterà il vostro segreto nella tomba, sempre che qualcun altro a cui l’aveste improvvidamente svelato, non se la sia già cantata.

Dotato di una intelligenza notevole e ben direzionata – e di un certo senso del dramma – il Nostro conosce il potere,  quello vero, quello che s’impone senza manifestarsi. Diversamente dal Leone, allo Scorpione non serve una corte. A lui, piuttosto, piace poter gestire e orientare cose, persone e situazioni là dove vuole che vadano. Gran giocatore di scacchi sulla scacchiera dell’esistenza, non ha paura di rischiare e gioca per vincere, anche a dispetto di eventuali malcapitati, che non esita eventualmente a manipolare. Per farla breve: è abbastanza il tipo del fine che giustifica i mezzi. Quindi è un avversario temibile. Ma è e sa essere un amico fidato e un compagno affidabile: i suoi affetti amicali e familiari sono solidi ed è tendenzialmente fedele anche se la proverbiale potente sessualità che lo caratterizza può portarlo a guardarsi attorno e a trasgredire di quando in quando. In ogni caso, mettetevi l’anima in pace: non lo scoprirete mai.

Un 2020 coi botti. E un compleanno col cuore caldo

A parte alcuni brevi periodi un po’ nervosi, come l’estate che si sono lasciati alle spalle, in questi ultimi due anni gli Scorpione hanno vissuto una lenta ma progressiva risalita. Consolidati da Saturno, e stimolati a rinascere dopo un difficile periodo di cambiamento da Plutone, il pianeta che li governa, ora vivono una fase di stabilità e di recupero di risorse e opportunità che, con l’arrivo a dicembre di Giove a favore, vedrà nel 2020 momenti di ulteriore espansione e in qualche caso anche di un certo successo, se si svolgono professioni creative o legate alla scrittura e alla comunicazione. Già da qualche mese (ma poi ancora a lungo) attenzione alle occasioni improvvise, che vi chiedono di uscire magari faticosamente dalla vostra confort zone ma che potrebbero portare buone opportunità. E già da qualche mese (ma poi ancora a lungo) chi è single – e chi non lo è – ha vissuto e può aspettarsi i nuovi incontri, flirt mordi e fuggi, colpi di fulmine che passano in fretta. O anche solo occhiate, sguardi, intese inaspettate che si mantengono tali ma che rimangono pur sempre un salutare massaggino all’ego. Qualcuno, ma più avanti, verso la prossima primavera, potrà trovare un nuovo amore stabile, una relazione duratura e pensare anche di progettare un futuro in comune, magari rompendo con relazioni passate.

Novembre chiede un po’ di attenzione nelle questioni di affari e di lavoro. Nulla di grave: qualche piccolo ritardo, contrattempi, una revisione di alcuni programmi che vi faranno riflettere su come fare meglio e in modo più efficace.

E l’amore? Sarà un compleanno tranquillo, senza inquietudini – per voi un bel regalo – e circondato dal calore degli affetti. Una calda festa del cuore in attesa di un anno che potrebbe decisamente movimentarsi. Ma per il momento, godetevi l’affinità ritrovata con i vostri partner e se siete single, gli amici e gli amori spot. Pronti a ballare presto la rumba.

Sicché Scorpioni e Scorpionesse Nostri: state col cuore caldo. E preparatevi alla rumba
Per sempre vostra
Maga Bagò

OroscoPop: God save the Queen e pure il Toro

sabato, aprile 20th, 2019

Per il compleanno astrologico del Toro torna anzi tora Maga Bagò.
Intanto Auguri pure a tutto lo Zodiaco e il cucuzzaro
Vostra Meri

Toro
21 aprile-20 maggio

God save the Queen

Quale altra Regina, se non lei, che, con quei cappelli fucsia che nessun’altra e quei tailleurini improbabili che tutti sappiamo, veleggia serenamente verso i 68 anni di regno e, in definitiva, verso la leggenda? 93 anni il 21 aprile, The Queen – Elisabetta II di Inghilterra – è un Toro allo stato puro. E quindi, come ogni Toro che si rispetti, difende saldamente i propri confini. Da quasi 68 anni anni è infatti la tenacissima guardiana non solo del regno di cui sopra, ma anche della tradizione e dei valori della dinastia sulla cui aderenza da parte di figli, mogli di figli, nipoti, mogli di nipoti e bisnipoti è, come universalmente noto, irremovibile (vedi alla voce Diana, Sarah e Camilla – su Meghan è presto per pronunciarsi, ma chissà).

E dunque, il Toro: concreto, tenace, affettivo, stabile e desideroso di armonia. Inamovibile su ciò che è suo, perché ciò che è mio è mio, amante della terra e della natura, fortemente ancorato alla placida ma inesorabile affermazione del proprio valore e ancora di più dei propri valori, e alla difesa di quelli familiari o meglio ancora, del clan di riferimento. Da questo senso del possesso discende poi la proverbiale gelosia dei Nostri, dall’amore per la bellezza e l’armonia l’altrettanto proverbiale sensualità: cibo, vino, eros. Che quando si tengono insieme (meglio se in una relazione stabile perché niente come la non stabilità mette alla prova i solidi nervi del Toro facendolo attingere alla sua – segretissima – riserva di ansiolitici), lo proiettano hic et nunc nel proprio personale Paradiso.

2019, un anno rock. E al compleanno si balla il Tango

Finiti da un po’ i tempi cupi, già dall’anno scorso i Tori sono in piena ripresa. Tornato in aspetto positivo, nel 2018 Saturno ha cominciato la sua opera di consolidamento e fino alla fine del 2020 promette sostegno. Con Giove opposto dal campo delle relazioni (aspetto più stimolante che difficile, soprattutto se c’è di mezzo il grande e benevolo Signore degli dei), molti hanno anche sistemato la propria vita affettiva: c’è chi ha riequilibrato o abbandonato rapporti magari cristallizzati in ménage persino per un Toro troppo comodi ma stanchi, e chi invece li ha consolidati e sanciti ufficialmente con matrimoni o convivenze. Insomma, non fosse per l’entrata definitiva di Urano nel segno a marzo 2019, per i Nostri le cose andrebbero benone, anche perché Plutone, che ha dato l’avvio alla loro trasformazione, resterà amico a lungo. Intendiamoci: per i Tori le configurazioni planetarie, Urano incluso, promettono assai. Già nel 2019, ma ancor di più l’anno prossimo con Giove che sorriderà al loro Sole.

Il punto, però, è che il pianeta dei mutamenti repentini e delle idee creative e fulminanti, entrato nel segno della concreta stabilità, farà sentire tutta la sua energia dirompente, quest’anno soprattutto per la prima decade. E quindi, anche se il combinato disposto degli astri parla di buone cose, Urano li terrà sui carboni ardenti perché li costringerà a consolidarsi nell’imprevisto e senza preavviso, tutte cose che il Toro teme come la peste e da cui fuggirebbe a gambe levate. O meglio: Urano li porterà a consolidarsi dovendo affrontare un certo grado di smottamento attorno a loro, un movimento creativo e veloce che li metterà di fronte all’inedito e li spingerà avanti tutta, dandogli in definitiva una salutare scossetta. E facendo magari saltare il banco di una situazione consolidata per prospettarne una totalmente nuova, quello che è anche il pianeta della libertà può aiutarli ad alleggerirsi un po’ proprio dal senso del possesso che a volte appesantisce i nati del segno.

E quindi Toretti Nostri, aspettatevi un pò di rock and roll. L’imprevisto potrà anche indispettirvi. In qualche caso, con Marte di passaggio, far partire una delle vostre rarissime ma ammutolenti arrabbiature, perché quando le cose sfuggono dalla vostra vista, dai vostri piedi e dalle vostre mani – anche se per procedere verso il meglio – e proprio lì che scatta il fastidio cosmico. Ma sappiate che, in generale, a voi questo Urano porta bene.

Dunque, tranquilli: niente e nessuno vuole destabilizzarvi, anzi, lo Zodiaco vi sostiene. E se proprio non ce la fate, armatevi della vostra leggendaria tenacia (nonché di boccioni di tisane placa-nervi), e disponetevi ad accoglierlo. A partire dal vostro mese di compleanno, che si prospetta in discesa. Con qualche piccolo accorgimento che riguarda Marte: in Gemelli fino a metà maggio il pianeta dell’affermazione vi spinge a farvi valere in questioni che hanno a che fare con beni e possedimenti, ma anche con chiunque provi a mettere in discussione il vostro valore nel lavoro o in altri ambiti.

Dal 6 Mercurio nel segno vi aiuta con parlantina sciolta e un tocco magico nei piccoli affari e nelle transazioni. E quando Venere lascerà l’Ariete per arrivare a casa vostra, ovvero nel Toro, a metà del mese, partirà la vostra specialissima stagione dell’amore: colpi di fulmine per i più giovani e i single di ogni età, infatuazioni, magari solo ideali – vagheggiamenti repentini ma intensi – per chi è in coppia. Ma Venere e Urano nel vostro segno brindano al piacere anche per chi non si guarda intorno e portano a vivificare pure gli amori più collaudati. Una ventata d’aria fresca. Per i Toro di ogni ordine e grado sarà allora il tempo di ballare il Tango.

Sicché Toretti Nostri, avanti tutta col Tango Rock.

Per sempre vostra

Maga Bagò