Posts Tagged ‘Gran Sasso Science Institute’

Marica Branchesi, la donna che sussurrava alle onde gravitazionali

martedì, dicembre 19th, 2017

Il 17 agosto 2017, mentre la maggior parte di noi capta il sole in spiaggia, un’onda gravitazionale viene captata nei laboratori Ligo (negli Usa) e Virgo (in Italia). A ricevere l’allerta sullo smartphone c’è Marica Branchesi: legge e avvisa 95 radiotelescopi di tutto il mondo. E’ grazie a questo “link” tra fisici e astronomi che, in 4 ore, tutte le antenne inizieranno ad orientarsi verso quella parte di cielo. Ed è così che a quel punto verrà scoperta l’onda gravitazionale generata dalla fusione di due stelle a neutroni.

E’ per questo che Marica Branchesi è l’unica astronoma e l’unica donna inserita nei “magnifici 10” del 2017 della Scienza secondo Nature. Marica Branchesi entra così, splendida e splendente, nel  Nature’s 10. Docente al Gran Sasso Science Institute (Gssi), componente del progetto Virgo, quarant’anni, di Urbino, studi di radioastronomia a Bologna su buchi neri e approdo al Politecnico della California, a un certo punto, nel 2013, decide di rientrare grazie a “un progetto di ricerca Firb del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca di un milione di euro destinato ai giovani scienziati (…). Era un sogno; potevo coordinare un gruppo tutto mio di ricercatori delle Università di Pisa, Padova e Urbino. Purtroppo queste opportunità nel nostro Paese sono poche».

 

Marica Branchesi

E’ a quel punto che in fuga ci si mette il cervello del marito (nel frattempo ha avuto anche due figli), Jan Harms, un fisico tedesco: nel senso che si trasferisce lui. Oggi entrambi lavorano al Gran Sasso Science Institute

Marica Branchesi, che a ridosso di quell’avvistamento ha lavorato anche 20 ore al giorno. Marica Branchesi, stella di punta della ricerca nel mondo. Un’altra nostra Bright Star.