Posts Tagged ‘Gianni Borgna’

Se senti le farfalle nello stomaco potrebbe anche essere gastrite

lunedì, maggio 5th, 2014

Per circostanze non tutte dipendenti dalla mia volontà sabato scorso sono andata a vedere la mostra su Pier Paolo Pasolini con Grace e il professor Pi. Il connubio produceva un pomeriggio di grande frizzantinità, culminato infatti in una Coca Cola seduti a un bel bar mentre gli eventi atmosferici si accavallavano tutti insieme sulle nostre cabeze, piovendoci pioggia contemporaneamente a sole.

Dicevo di questa mostra, al Palazzo delle Esposizioni. Dove sostanzialmente si parla d’amore. Si d’amore: quello di Pasolini con Roma, con Laura Betti, con Ninetto Davoli, con il cinema, con la poesia, insomma tutti i tipi di amore che poi, atterrati nei cuori adatti, producono arte. Amori in cui, ovviamente, si soffre assai. Nel suo caso una serie di amori che culminarono in una sequela interminabile di querele , denunce e gogne pubbliche. Il tazebao che le riassume è lungo tipo tre pannelli. Nonostante ciò egli, PPP, amò parecchio.

Ma è stata su una delle lettere esposte, peraltro credo mai spedita, scritta a Flaiano, che ho trovato anche la risposta a una lettera che invece a me è stata spedita e recapitata ma alla quale ancora non avevo trovato risposta, essendoci posta la domanda “Ma cos’è, infine, l’amore?”

E dunque PPP scrive:
«Caro Flaiano, è la prima lettera del genere che scrivo, forse perché in questi giorni mi sono innamorato, o soffro di gastrite nervosa».

Ecco, cari. Non solo non è oro tutto ciò che luccica ma non è manco amore tutto ciò che friccica. Nel caso di specie, cioé nel rapporto che si sviluppò fra Pasolini, Laura Betti e Ninetto Davoli, la mostra offre materiale atto a scoraggiare chiunque dai menage a tre. Perché quasi sempre si parte dai menage e si va a finire alle mazzate.

Tutto ciò premesso insisto: anche se non siete appassionati di Pasolini andate, anche per immergervi in un mare di passioni e oscurantismi che, almeno io, a vederli tutti insieme lì ci si impressiona anche un po’.

Palazzo delle Esposizioni
Pasolini Roma
fino al 20 luglio 2014
A cura di Gianni Borgna, Jordi Balló, Alain Bergala