Posts Tagged ‘cattolici’

Però

giovedì, aprile 23rd, 2015

Però dire che il divorzio breve sfascia le famiglie in sei mesi è come sostenere che sono i tempi infiniti di una causa a tenerla insieme.
Non mi pare sia un gran valore neanche questo, diciamo.

Donne che si scontrano coi Lupi

venerdì, febbraio 24th, 2012

Siamo qui.

Perché sostiene l’onorevole Maurizio Lupi  che “no, il divorzio breve non è una norma di civiltà” e che, nientemeno, “il Parlamento vuol trasformare il matrimonio in carta straccia” ma “la politica non può piegarsi a logiche relativiste”. Però, mi scusi, se i valori non negoziabili sono ridotti alla battaglia sulla negoziazione di un anno in più o in meno, non le pare che la logica relativista abbia viaggiato più veloce dei neutrini non tanto nel tunnel del Gran Sasso quanto soprattutto dalle parti di chi dice di non volercisi piegare?

Roccella O’Hara

martedì, ottobre 18th, 2011

Roccella: “Mi hanno delusa, da Todi. Su concepimento e fine vita siamo inappuntabili”.
E’ nel periodo fra l’una e l’altra cosa che avete sbracato.

Caro monsignor Bagnasco

martedì, gennaio 25th, 2011

Caro monsignor Bagnasco,
pfiuuuuuuu.

No, dico, bella questa cosa che la carica politica impone sobrietà, disciplina e coerenza.
 
Ora però, a proposito di coerenza, le sarei grata se volesse anche ridare un’occhiata a quel libro di Monsignor Giampaolo Crepaldi dal titolo “Un manuale per la ripresa dei politici cattolici”. Soprattutto alla regoletta che recita:

“Tra un partito che contemplasse nel suo programma la difesa della famiglia fondata sul matrimonio e il cui segretario fosse separato dalla moglie e un partito che contemplasse nel programma il riconoscimento delle coppie di fatto e il cui segretario fosse regolarmente sposato, la preferenza andrebbe al primo partito”.

Glielo dico perché, non so se ricorda, Lei gli ha firmato la Prefazione, a quel libro, scrivendo che era “utile e tempestivo” e che coglieva “un bisogno reale, affermando alcune verità della vita del politico che spesso vengono invece stemperate”.

Ecco, magari c’è qualcuno che, in un clima di assoluta eleganza sia chiaro, ma potrebbe approfittare di quel varco da voi lasciato aperto tra quello che si scrive e quello che si fa. Un varchetto, lo so. Ma Lei non ha idea delle infinite possibilità che a volte offre un varchetto.
E sa com’è, stempera oggi stempera domani e il prossimo passo è direttamente il bianchetto.

A Lei un reverente ossequio e mi saluti anche il collega Fisichella, sempresialodato.

Sua Meri Pop