Posts Tagged ‘Casta Diva’

Maria Callas, la donna che non morì mai

venerdì, settembre 15th, 2017

Lei era su un palco di nonricordo quale teatro per recitare nonricordo quale Opera. E già iniziamo malissimo. Di fronte a lei il regista, accanto a lei una cassapanca chiusa. E vuota. Avrebbe dovuto contenere biancheria, se non sbaglio. Il regista si accorge che è vuota. Fa una scenata. Lei lo guarda. Anche lui la guarda e le dice

-Non si va avanti finché non la riempiono. Perché tu devi sentire che è tua, con tutto ciò che contiene

Maria Callas, Luchino Visconti e la cassapanca. L’episodio lo raccontò Fedele D’Amico, credo (ve l’ho detto che sto in menopausa), in una lezione all’Università, a me e ad altri duecento assiepati in un’aula. Si parlava del genio di Visconti. E di Maria Callas. Maria Callas che moriva il 16 settembre di quarant’anni fa.

Di cosa? Di questa vita, che oggi Alberto Mattioli su La Stampa riassume in cinque righe così:
“D’accordo, diamo per detti il dimagrimento, la mamma stronza, il divorzio da Meneghini, gli amori sbagliati, quindi l’orrido Onassis, e quelli impossibili, vedi Visconti e Pasolini, i tailleur della Biki, la morte misteriosa”. Ma diciamolo: “quarant’anni fa quel 16 settembre 1977, al 36 dell’Avenue Georges Mandel di Parigi morì una donna che in effetti era già morta”.

Eppure ancora oggi resta la più viva. La più viva cantante lirica morta. Nel nostro immaginario, nei nostri occhi ma soprattutto nelle nostre orecchie. Perché? Ah saperlo. Si chiama carisma. E non ha un perché. O ce l’hai o non ce l’hai. E se ce l’hai non ti abbandonerà mai, neanche da morto.

Maria Callas

Cosa aveva Maria Callas e cosa hanno le icone e i miti che non muoiono mai? Quella cosa che devi sentire che è tua. Che è anche un po’ tua. Quella cosa che ascolti Casta Diva, la sua Casta Diva, e senti che ti sta riportando a casa parti di te. Come fa l’amore.