Posts Tagged ‘casa’

Buckingham House

mercoledì, ottobre 23rd, 2013

Oggi Battesimo del royal George.

Mi è allora gradito ricordare di quando, per il matrimonio dei reali genitori, su Zuckercoso si organizzò con Roberta e Grazia la direttastriming dal titolo “Anche tu invitato al royal wedding”.

Ero in cerca di casa e un giorno chiamò l’agenzia.

-DRIIIIIIINNN -Signora Meripo’ scusi per lei andrebbe bene vedere l’appartamento venerdì alle 15?

-No, guardi, mi scusi ma io venerdì alle 15 ho il matrimonio di William e Kate.

Silenzio. Poi lui

-Signò, joo dico subito: la casa non è un granché

Neve di casa mia

venerdì, febbraio 3rd, 2012

Baretto, interno giorno:
-Anvedi come piove
-Anfatti, ma ‘a neve?
-Aò ma che ne so in che neve stanno panati questi che la vedono scenne su Roma. Ciao eh

Via con l’Avvento – Lastbutnotleast/ La strada verso casa

giovedì, dicembre 22nd, 2011

Una delle cose che mi piace di più in assoluto di lui è quando la sera mi viene a prendere al lavoro e mi accompagna a casa.

Non lo fa sempre ma lo fa sempre quando esco tardi. Molto tardi. Che, infatti, una signora da sola di notte in città “mammagari mefannouncenno”, dice ridendo la mia amica Gioia. Però io sono tradizionalista e anche un po’ vintage e quindi tornare a casa da sola di notte mi piace un sacco però con lui è più bello.

Che tra l’altro la strada da fare è uno spettacolo: si passa da Fontana di Trevi e anche dal Quirinale, lì sopra da Giorgio. La piazza, a quell’ora, è deserta: noi, i carabinieri e le bandiere. Ci sono le luci arancioni un po’ flou, dalla terrazza si vede, in fondo, il Cupolone illuminato e nel silenzio di una città con la sordina si sente solo il toc toc dei passi e il suono della voce che ciarla e che ride. La mia. Soprattutto.

E poi allora io gli racconto le cose e lui pure. Ma molte di meno. Che parlo più io. E gesticolo, anche. E intanto arriviamo sotto al Colosseo. Illuminato pure lui. Che sta la’ tutto baldanzoso e quando passi sotto sembra che ti dica sempre, col vocione di Alberto Sordi, “Aò”.

Ed ecco che poi, dopo tutte ste chiacchiere, metto la chiave nel portone, la serratura fa clac, inizio a salire le scale, arrivo alla porta e si sente il secondo clac clac, entro, butto le chiavi sul tavolo, lancio le scarpe ed è allora che lui può finalmente riprendere la parola per dire:

-Sei arrivata?  

Che, non so se ve l’ho detto, abitiamo in due città diverse.

Via con l’Avvento 19/L’amore e l’intonaco di Alda

mercoledì, dicembre 21st, 2011

Dio mio, spiegami amore come si fa ad amare la carne senza baciarne l’anima.
Alda Merini

Oggi Alda Merini, quella che “niente mi pettina meglio del vento” e “ci sono notti che non accadono mai”. Per dire. Oggi Alda Merini anche perché dal 15 gennaio inizierà l’asportazione dell’intonaco da casa sua. Anche da casa mia. Ma l’intonaco suo è lei. Che le sue poesie sono nate tutte lì. (Qui l’appello).

Home clandestin home

venerdì, luglio 15th, 2011

Il testo dell’annuncio è qui ed è questo:

Descrizione
MARINA DI PIETRASANTA – TONFANO Appartamento con ottimo rapporto qualità prezzo su Tonfano, perfetto per coppia, molto adatta per coppie clandestine
A 800mt. dal mare, in contesto di ville avvolto dal verde.
L’appartamento è da rimodernare.

Allora, vabbè, c’è la crisi, ci hai un’agenzia immobiliare e sta casetta la devi piazzà. Però, scusa signor Immobiliare.it, giusto un paio di domandine:
1) chiunque nella condizione di appaiato risponda a questo annuncio lo capisci da te che prende mazzate, a prescindere, dalla moglie barra fidanzata barra amica 
2) chiunque, anche nella condizione di spaiato, risponda a questo annuncio diventa automaticamente un porco, di fascia A, agli occhi di tutto il vicinato
3) chiunque, in qualsiasi condizione, osi anche solo cliccarci sopra viene automaticamente segnalato alla Buoncostume che però, pur trattandosi di luogo di mare, è quell’altro, costume.

Comunque, cari i miei 25 fedifraghi lettori, so’ 40 m² , 2 locali e 1 bagno a 230.000 euro
Io un pensierino ce lo farei. Se avete un buon avvocato.

(Grazie a Chiara)

L’Italia è una Repubblica affondata sul tinello

lunedì, luglio 11th, 2011

P4. SCAJOLA: CASA TREMONTI? PUO’ SUCCEDERE…
 “Sono sbagli ma può succedere”. Questo il commento di Claudio Scajola in merito alla vicenda dell’appartamento occupato e poi lasciato dal ministro Tremonti.
“Uno spesso è impelagato tutto il giorno- ha osservato- e poi non pensa a queste cose”.

Ecco, è proprio questo il punto: la Borsa affonda, la disoccupazione esplode, lo Spritz è un ricordo e ormai affoghiamo solo nello Spread.

Quindi, visto che a tutto questo non ci state pensando proprio, a che caspita state pensando?

House Boat

mercoledì, giugno 15th, 2011

Dunque, io stavo lì a spulciarmi gli annunci immobiliari quando compare questo:

“Propongo la vendita di un ultramini appartamento di 12 metriquadri adiacente Piazza di Spagna precisamente in via due Macelli. L’appartamento è composto da salone con angolo cottura ed un bagno, completamente arredato. La richiesta è di euro 290.000,00″.

Ripeto: propone la vendita di DODICI METRIQUADRI di una cosa che chiama “ultramini appartamento”. E chiede DUECENTONOVANTAMILA euro.

Dunque, allora io telefono
-Non so se ho letto bene: vendete un appartamento di dodici metri quadri?
– Si, certo, perché?
-Mi scusi e in dodici metri quadri cosa c’è?
-Tutto. Guardi che l’ha arredata un architetto
-Ah ecco, pensavo il mago Silvan
-No, un architetto di barche
-Guardi a me basta che non mi fate trovare Briatore a bordo

A quel punto siccome le stelle polari della mia infanzia sono stati Furia cavallo del West e Love Boat, prendo un appuntamento.

E, mo’ ve lo dico, saliti al quarto piano di un bel palazzo del centro storico di Roma, ecco che mi trovo catapultata dentro una cabina della pacific Princess con il capitano Stubing e Judy McCoy.

Una cosa così. Ma di fronte al Traforo. No, non quello del Monte Bianco ma di via del Tritone.

Quindi, riepilogando: dodici metri quadri di una cabina barca a 290.000 euro, cioé circa seicento milioni delle vecchie liracce.
Ora, però, sapete come si chiama la società immobiliare? Etica. Si chiama Etica.

El condomino pasa

martedì, giugno 7th, 2011

Quartiere Esquilino, interno giorno. Sopralluogo in appartamento con agente immobiliare.
-E insomma come le dicevo sono 55 metriquadri reali
-Perché ci sono pure quelli percepiti, tipo l’inflazione?
-No, nun so’ percepiti, so’ commerciali e so’ settanta
-Beh si l’appartamento non è male
-Signò mi scusi la domanda ma in quanti devono abitarci in questa casa?
-Una, a tratti due
-Signò complimenti
-Di che scusi?
-E’ che a sto punto le spaiate dicono “una ma spero presto due”
-No, guardi, di condominio basta quello del palazzo
– Signò, se inizia sempre così poi però con la scusa che se dividono le bollette…
-Per le bollette direi che è preferibile cercarsi un secondo lavoro
-E proprio a me moo dice? Che cerco de liberamme dall’amministratrice della vita mia da vent’anni.. Che poi voi siete felicemente singòl e dite dite ma sempre un uomo cercate. Lei invece sì, che ha capito come se vive

Poi tace e mi riaccompagna alla porta. Ma ai saluti rilancia:
-E se se la prende sul serio da sola je faccio pure lo sconto 

Home sweet Rome/3

martedì, maggio 3rd, 2011

DRIIIIN
-Buongiorno, senta chiamo per quell’appartamento a piazza Vittorio, mi conferma che si tratta di 70 metri quadri, terzo piano?
-Si. Senta, le piace la cucina orientale?
-Molto, è previsto pure un invito a cena?
-No, signò, è che ner palazzo ce stanno l’indiani: cucinano molto, pure de mattina. Spezzziato, molto spezzziato.

Home sweet Rome/2

mercoledì, marzo 30th, 2011

-Allora Meripo’ ‘sta casa?
-Sto cercando, domani vedo a vederne altri due vicino casa tua
-Chiamami quando sei lì. Che vai a vedere?
-Uno di 40 metriquadri l’altro di 70
-Meglio il più grande. Sennò dove li metti gli amanti di passaggio?
-Gli amanti devono sentirsi di passaggio. Se stanno troppo comodi poi mi si accasano
-Tesoro, non dipende dai metri quadri
-E da che cosa?
-Dal frigo: basta tenerlo sempre vuoto
-Ah. Allora grazie
-Prego
Clic