Posts Tagged ‘appuntamento’

Esci da questa Top

martedì, febbraio 25th, 2014

Siccome “ho sbagliato tante volte ormai che lo so già” ma tutte poi perseveriamo – e sbagliare è umano ma perseverare è donna – offro all’utenza un rapido prontuario per una cernita ragionata degli inviti o presunti tali.

Top Ten di Quelli dai quali non accettare manco il primo appuntamento

10 – Quello che ve lo chiede su WhatsApp: no, dico, manco una telefonata?

9 – Quello che ve lo chiede su Facebook: no, dico, manco gli 89 centesimi annui per WhatsApp?

8 – Quello che ve lo chiede iniziando con “poi magari un giorno”: poimagariungiorno non è una data, è un auspicio. Al quale non si risponde sciogliendo voi l’ineffabile con un “si certo, domani??”

7 – Quello che non ve lo chiede proprio: è il caso più diffuso, quello che voi pensate che ve lo stia chiedendo ma non è possibile rintracciare nella conversazione la sequenza di queste parole chiave: mercoledì- vorrei-uscire-con-te-

6 – Quello che per la prima volta sceglie un convegno diocesano: è inutile che ridiate, ormai è il tipo di invito più diffuso. Molto gettonati sono i sermoni sui 7 vizi capitali (contro, naturalmente, quelli di incoraggiamento magari potrebbero addirittura arraparvi e inzurlirvi) o a quello sulla Genesi. Di norma in nessuno dei casi registrati si è andati oltre la sua entrata in Seminario e il vostro ingresso nell’ateismo.

5 – Quello che ve lo chiede con un sms comprensivo di errore di battitura: affidereste la vostra vita a uno che non riesce ad avere il controllo manco della propria tastiera di smartphone, che presumibilmente è la cosa più cara che ha al mondo?

4 – Quello che ve lo chiede specificando che “ci vediamo direttamente lì così poi se facciamo tardi sei già con la tua macchina”. Non sta incentivando la vostra autonomia personale ma la sua atavica pigrizia: quello che si stufa di riaccompagnarvi già oggi si sta portando avanti con il mollarvi in mezzo a una strada anche domani.

3 – Quello che per la prima volta sceglie un ristorante vegano bio a km zero alcol free: nel migliore dei casi vi parlerà tutta la sera della sua nutrizionista e molto prima che immaginiate realizzerà che anche voi siete una proteina animale dalla quale tenersi salutisticamente alla larga.

2 – Quello che per la prima volta vi invita insieme alla sua ex con il suo attuale: non sta invitando voi, sta verificando il lavoro del suo analista degli ultimi dieci anni

1 – Quello.
Lo sapete benissimo chi è. Quellocolqualenondovevateaccettaremancoilprimoappuntamento effiguriamocirivederloadesso.

Il nome della Rosa

mercoledì, aprile 17th, 2013

Alle 15,45 ancora non essendo pervenuta nessuna risposta dalla designata candidata pentastellata alla Presidenza della Repubblica monostellonata ma in compenso essendomi pervenuti in bacheca sul socialcoso o per messaggino privato sempre sul socialcoso sollecitazioni, intimazioni a desistere, altre a delinquere oltre a minacce ovemai si verificasse l’elezione dei nomi della rosa, mi corre l’obbligo di chiarire quanto segue:

1) Mi avete sempre sopravvalutata. La mia influenza ma anche il mio grado di conoscenza di qualsivoglia notizia legata non dico alla designazione del Capo dello Stato ma neanche a quella del Capo Del Mio Condominio è pari alla vostra nella designazione dei premi Nobel, forse anche meno.

2) Qualsivoglia stato di avanzamento dei lavori di designazione mi è ignoto. Di ciò dovreste rallegrarvi e constatare che, tutto sommato, questa democrazia ancora regge nei suoi fondamentali, tipo la designazione dei designatori.

3) Si, sono fra gli “eleggibili”. Ma per ora mi accontenterei di rimanere nel vostro gradimento in quota “leggibile”

4) No, la Gabanelli ancora non ha risposto. E mi ricorda quei momenti di snodo della nostra sentimentale vita che sono i rimorchi via sms, attimi nei quali ci giochiamo mesi, quando non anni, di accumulo di credibilità. Attimi nei quali, dopo aver speso settimane, mesi se non anni, di energie per far sì che le cose vadano in una certa direzione, ovviamente dissimulando e facendo finta che noncipensoproprioate, finalmente l’Oggetto Del Nostro Supremo Interesse si manifesta in 19 lettere spaziesclusi.
-Ti va di uscire stasera?

L’attimo della vita, quello nel quale decidere ENTRO QUANTO DEVO RISPONDERE? Meglio subito o fra mezz’ora? Meglio ancora dopo un paio d’ore? No, non vorrei pensasse che stavo qui a pendere dalla sua Vodafone. Ecco no, forse allora meglio tre, tre ore è quel giusto distacco che prelude però a un prossimo interesse.

Solo che nel frattempo s’è fatta una certa e mentre tu stai lì a fare le prove della risposta da scrivergli, mettendo in bozza le cinque possibilità, dopo aver interpellato tutte le amiche raggiungibili a pioggia come fossi la Doxa, si è a quel punto che Romina ti informa che

-Ma guarda che esce con Rosa, l’ha incontrata al bar venti minuti fa

L’appuntamento

giovedì, giugno 17th, 2010

Ossantocielo

Guarda che occhiaie

E questo? Biondo. Biondo? Scolorito. Ommioddio ma ieri non c’era

Però parrucchiere no, fa troppo insicura dei propri mezzi. Parrucchiere

Cominciamo dai punti fermi: tacco 12. Non ho un tacco 12. Downshifting: tacco 10. Tacco 10 fisso. Ora le variabili

Jeans e maglietta tattica

Vestito Jessicarabbit

Chiamo e annullo

Jeans e giacca con maglietta tattica sotto

Vestito Jessicarabbit

Jeans e giacca con sexy top. Non ho un sexy top

Sms. Meglio annullare con sms

Vestito Jessicarabbit

Jeans e micromagliettina. Non ho una micromagliettina

Un’email, annullamento più professionale

Vestito Jessicarabbit

Pantaloni bianchi e sexy top. Non so dove ho messo i pantaloni bianchi e continuo a non avere un sexy top. Serve qualcosa dove nascondere i bigliettini di Marilla su “argomenti di conversazione e parole dalle quali tenersi alla larga perchè fanno vecchia babbiona”. Quindi bisogna fare anche un po’ di conversazione.

Vestito Jessicarabbit

L’email è professionale ma impersonale e poi me pare proprio ‘na cazzata, l’emeil. Sms. Poi per sicurezza chiamo anche ma come una che va di fretta perchè purtroppo io ho questa riunione

Vestito Jessicarabbit

Una riunione è poco. Ho un’unità di crisi. Si. Anzi io la crisi ora cel’ho proprio, anche senza l’unità. Chiamo Patù. Patù è impegnata in un’altra conversazione.

Jeans e top sexy. Perchè non ho mai comprato un top sexy? Almeno ci potevo andare all’unità di crisi, dopo aver annullato l’appuntamento che la Vanoni lo sta dicendo dal 1970 che “accettare questo strano appuntamento è stata una pazzia”.

Perchè non ascoltiamo mai la Vanoni e continuiamo ad accettare questi caspita di appuntamenti?

Basta, una donna è donna quando decide: vestito Jessicarabbit. E poi annullo