Oggi


Tags: , , , ,

Categoria: ricordare   |    1 Comment »   |   

“Non ho più avuto una vita normale. Tutto mi riporta al campo. Qualunque cosa faccia, qualunque cosa veda, il mio spirito torna sempre allo stesso posto. E’ come se il “lavoro” che ho dovuto fare laggiù non sia mai uscito dalla mia testa. Non si esce mai, per davvero, dal Crematorio”.
Shlomo Venezia

È il 16 ottobre del 1943, il “sabato nero” del ghetto di Roma. Alle 5.15 del mattino le SS invadono le strade del Portico d’Ottavia e rastrellano 1024 persone, tra cui oltre 200 bambini. Due giorni dopo, alle 14.05 del 18 ottobre, diciotto vagoni piombati partiranno dalla stazione Tiburtina. Dopo sei giorni arriveranno al campo di concentramento di Auschwitz in territorio polacco. Solo quindici uomini e una donna (Settimia Spizzichino) ritorneranno a casa dalla Polonia. Nessuno dei duecento bambini è mai tornato. (da qui)

Una Risposta to “Oggi”

  1. tonda Dice:

    Jona che visse nella balena, un film che faccio vedere ogni anno nelle prime classi, il 27 gennaio. Ma di quei bambini di Roma nessuno tornò a giocare sulla sua biciclettina rossa

Lascia una Risposta

Copyleft SuperCaliFragili | Design by Riversman Entries RSS Comments RSS