I capelli di Maria D’Antuono


Tags: , , , , , ,

Categoria: donne toste, ricordare   |    2 Comments »   |   

Si chiama Maria D’Antuono, 98 anni, fu  trovata viva dopo 30 ore sotto le macerie a Paganica, nel terremoto che tre anni fa ha sconquassato L’Aquila.

Appena l’hanno tirata fuori, dopo un giorno e mezzo trascorsi sotto ai calcinacci, oltre ai soccorritori ha trovato pure le telecamere e al giornalista che glielo chiedeva ha risposto: “cosa ho fatto tutto questo tempo? Ho lavorato, ho fatto l’uncinetto”. Poi, è sbottata: “Ma almeno fatemi pettinare!”.

Ecco, al prossimo maschio che vi chiede di spiegargli una femmina, basterà parlare di Maria D’Antuono. Tre parole per capire che prima di schiantare una donna ce ne vuole e per spiegare perché le donne sono e saranno sempre la salvezza dell’umanità: almeno fatemi pettinare.  

Dateci una spazzola. E vi solleveremo il mondo.

2 Risposte to “I capelli di Maria D’Antuono”

  1. SuperCaliFragili » Blog Archive » Aggrappati per i capelli Dice:

    […] Nell’assoluta impossibilità di trovare da giorni un qualsiasi appiglio barra punto di riferimento barra lumicino barra spiraglio per risalire dal gorgo, sono appunto giorni che continuano a tornarmi in mente solo i capelli di Maria D’Antuono. […]

  2. SuperCaliFragili » Blog Archive » Auguri, Italia. E pure Maria Dice:

    […] E dunque sono parecchi anni che stiamo insieme, cara Italia. E come in tutte le storie d’amore che si rispettino non è sempre stato facile. Hanno provato a dividerci, da quando ci eravamo riuniti, a secessionarci, a mandarci al tribunale fallimentare ma eccoci qua, ancora uniti. Ma avrei un’idea, un’idea in testa, di cosa sia a tenerci insieme anche quando è difficile. E questa idea in testa sono i capelli, i capelli di Maria D’Antuono. […]

Lascia una Risposta

Copyleft SuperCaliFragili | Design by Riversman Entries RSS Comments RSS