Si è fumato pure il cervello


Tags: , ,

Categoria: Rievoluzione   |    6 Comments »   |   

In una giornata che già di suo era stata indegna nonché vergognosa, accade che a un certo punto le agenzie battano anche questo titolo: CAMERA. BOSSI TRASGREDISCE E INFESTA IL TRANSATLANTICO COL SIGARO.

Non che lo sbruffone sia nuovo a queste performance ma, sapete come accade, no? Che uno tiene, tiene, tiene e alla fine, magari sull’ultima inezia, sbotta.

Ecco, io mo’ ve la trascrivo tutta, la notizia che così recita: “Un grosso sigaro toscano, tirato con una boccata forte e profonda prima di espirarlo. Umberto Bossi non si fa scrupoli e in mezzo al Transatlantico della Camera, nonostante il divieto, risponde ai giornalisti tenendo nella mano destra il suo sigaro acceso e fumante. Non è la prima volta. Tempo fa successe una cosa analoga a Palazzo Madama con il Senatur seduto in maniche di camicia, sfidando l’obbligo della giacca, insieme all’amico Giulio Tremonti vicino ad una finestra del Transatlantico. Anche in quella occasione il leader della Lega fumava un sigaro. I commessi dei vari Palazzi non sanno piú che fare”.

Come sarebbe che i commessi dei vari Palazzi non sanno più che fare? Eh? Quello che fareste se a fumare quel caspita di sigaro fosse chiunque: acchiapparlo per la collottola e sbatterlo fuori, questo dovete fare. E se oppone resistenza lo prendete a pedate, santocielo.

E però adesso qualcuno mi deve spiegare anche perché da oggi in poi se io mi fumo la mia cacchiarola di sigaretta in luoghi pubblici e pure al cesso, qualcuno dovrebbe sentirsi legittimato a farmi una multa.

Che, ve lo dico, io non fumo: ma da oggi mi imbottisco di scatole di sigari e me le spippetterò ovunque. O-VUN-QUE.

6 Risposte to “Si è fumato pure il cervello”

  1. Boss Dice:

    Prova a vederla cosi: Commesso usa estintore per spegnere incendio sul ( pardon nel) transatlantico, si scoprirà poi che l’incendio non era altro che il sigaro acceso di Bossi….
    immagitate il povero parlamentare ricoperto di schiuma o di polvere dell’estintore.

  2. Sunny Dice:

    MeriPo’, te prego, torna ad un po’ di sano blog per cuori infranti/sfranti/felici/tristi….

    E questi qua?!
    Fora dai blog 😀

  3. Beerbohm Dice:

    Può non piacervi, ma in questo mondo di morigerati bacchettoni nel quale anche Vasco Rossi mostra la corda, Bossi è rimasto l’unico trasgressivo. Potrà perdere le elezioni, ma rimane un’icona pop.

    Altrochè “I didn’t inhale” di clintoniana memoria.

  4. gimbo Dice:

    le icone pop non vanno in parlamento né tantomeno al governo

  5. Beerbohm Dice:

    Negli altri paesi sono più indietro di noi che abbiamo anche il senatore john blutarski presidente del consiglio.

  6. Gimbo Dice:

    E a proposito di epiteti sferici, leggo solo ora una sublime chiosa (ragguardevole anche per la fonte, “Il Foglio”) di Andrea Marcenaro. Eccola: “Nella scoraggiante confusione, fortuna vuole che qualcuno parli ancora come mangia e si faccia naturalmente capire dal popolo semplice e diretto. Non è d’altronde una scoperta di òra, che Bossi sia un grande animale politico. Talvolta, più animale”.

Lascia una Risposta

Copyleft SuperCaliFragili | Design by Riversman Entries RSS Comments RSS