Precious


Tags: , , ,

Categoria: Andare   |    No Comments   |   

Prima di tuto vi volevo dire ke non e un film su la ciccia e nemeno su l’emarginazzione ma è un film su l’ignioranza. Che poi tute queste altre cose ke pure ci stanno vengono dopo. Ma prima ci sta l’ignioranza. E infati al inizzio del film ci stanno tuti i titoli cogli erori.

E’ un film ke se non ci avete l’ostomaco forte è melio che ve ne restate a ha casa ma io vi prego di uscire di casa e di andarlo a ha vedere. E non come quela signiora acanto a me al cinema ke diceva “a deto Gina ke lei non ci viene manco se la pagano”: Gina non sai ke ti sei perza, pegio per te.

Precious è obesa, è nera,  è violentata, sta in fondo a un pozo di disperazzione. Finché un giorno ariva una insegniante.

E Precious ha voglia di imparare. Perchè, dice un proverbio di non so dove, “quando l’allievo è pronto arriva il maestro”. E mentre impara a leggere e scrivere Preciuos impara a vivere, a ribellarsi, a scegliere, a rialzarsi, a riprendersi in mano la vita e condurla su altri binari.

Non è un film sulla scuola, perché della scuola americana il regista dice che:  “è un incubo. Non consente a chi non ha i soldi di avere un’istruzione adeguata”. Se vi viene un brivido lungo la schiena pensando a dove potremmo andare anche noi siete dei comunisti. Regolatevi di conseguenza. Ma non fate come Gina: andate a vederlo.

Lei: Gabby

La citazione: “L’amore non ha fatto niente per me. Ma mi ha violentata, mi ha fatto sentire inutile, mi ha fatto star male”

La recensione: “film durissimo. Ma necessario”.

Lascia una Risposta

Copyleft SuperCaliFragili | Design by Riversman Entries RSS Comments RSS