Astropop: daje Granchietto felice, prepara la valigia per Lovelandia



Categoria: AstroPop   |    1 Comment »   |   

In occasione del compleanno astrologico del Cancro –22 giugno-22 luglio- aritorna Maga Bagò. Buon viaggio

Diciamola una volta per tutte: come sa bene chiunque ci abbia avuto a che fare, i Cancro non sono poi così fragili. Sensibili, permeabili, emotivi, sanno però essere molto tenaci. E come la Luna, il loro astro, che influenza in modo inesorabile le maree, altrettanto inesorabili.

Dunque, se vogliono qualcosa, se la prendono. Solo, non facendo la faccia feroce come l’Ariete, per dire. Come i granchi, che ne sono il simbolo, i Cancro si muovono di lato: vanno lenti e non la prendono mai diretta, ma non mollano. Il vecchio adagio gutta cava lapidem gli calza a pennello: dai e dai, si assicurano l’obiettivo sfinendo, soavemente per carità, l’interlocutore.

Soprattutto se puntano a qualcosa che garantisce protezione e tutela le loro sicurezze, a partire da quelle emotive e da tutto ciò che considerano nido: la casa, la famiglia, i figli, gli affetti più stretti a cui presiede proprio la Luna, nella veste di Grande Madre. Roba di cui hanno assoluto bisogno per sentirsi al sicuro.

Provate a invaderli in una di queste cose, e vedrete come parte la chela. Dotato di un’intelligenza sottile e acuta che percepisce tutto ciò che vibra nell’aria, ma troppo pigro (e insicuro) per prendere le cose di petto, di fronte a una qualsiasi situazione imbarazzante il Cancro è il genere che, di fronte agli astanti, è meglio far finta di svenire (“Tesoro, passami i sali!”) piuttosto che intervenire. Amorevole e tenerissimo con la cerchia stretta, sa comunque ascoltare con grande empatia anche uno sconosciuto incontrato a cena.

Permalosetto, è difficile che dimentichi uno sgarbo, che vi risbatterà in faccia random, soprattutto in quelle fasi proverbialmente umorali che lo contraddistinguono. Felicemente accoccolato nella Recherche du temp perdu, è uno dei segni più romantici dello Zodiaco. A noi qui non pare affatto un caso che uno dei film più romance della storia del cinema sia stato diretto dal Cancro Sydney Pollack e interpretato dal Cancro Meryl Streep (sensibile e tenace e magnifica).“Avevo una fattoria in Africa”: parte l’incipit e i nostri Granchietti sbattono sognanti le ciglia. Karen Blixen, Danis Finch Hutton, l’Africa coloniale, il lino bianco, i bimotore, gli aironi. E giù sospiri.

Il tempo dei cambiamenti e un compleanno falling in love

Sospiri, ma di tutt’altro genere, li genera invece una congiuntura astrale che, a partire dall’aspetto dinamico di Plutone, da un po’ spinge i Cancro a cambiamenti lenti ma radicali che ai Nostri apprezzano quanto una martellata su un piede e di cui farebbero abbondantemente a meno, perché li catapultano fuori dalla loro comfort zone. E niente come essere costretti a uscire dal guscio delle proprie sicurezze destabilizza un Cancro e lo porta ad attingere alla sua notoriamente nutritissima scorta di ansiolitici. Dall’anno scorso, Saturno si è messo a fianco a Plutone e li pungola, spingendoli a far dilagare meno l’emotivo, a delegare di meno, a lasciarsi alle spalle troppe paure e insicurezze. In una parola: a essere più autonomi, un po’ a tutto campo, ma soprattutto nelle relazioni.

Nel recente passato molti dei nostri Granchietti hanno dovuto affrontare crisi o rotture di coppia. Nel 2018, con Giove e Nettuno in buon aspetto al Sole, hanno trovato nuovi amori o rinvigorito con una buona dose di passione storie datate o vissuto con leggerezza relazioni più recenti. Il 2019 è l’anno del check, con Saturno che sfida la grande emotività del segno, chiedendole di placarsi un po’ e dare più spazio alla propria tenacia e determinazione. Ad aiutarli, la spinta, positiva, di Urano. Il pianeta dei cambiamenti li invita infatti ad ampliare la cerchia di conoscenze, a esplorare di più il mondo. In sostanza, altra cosa che i Cancro nemmeno sotto tortura, a uscire un po’ dal guscio.

Per loro si prospetta un compleanno nella prima parte forse un po’ teso, ma pieno di opportunità. Mercurio e Marte, appaiati per un po’, saranno nel segno fino a fine Giugno: una fase in cui i Nostri si scopriranno più determinati e propensi a farsi valere a casa come nel lavoro, anche se dovranno sempre tenere a bada le frustrazioni che possono derivare anche da capi e autorità che mettono i bastoni fra le ruote e, potendo, evitare gli stop and go. In arrivo, anche se sudate, piccole promozioni, nuovi contratti. E dal 3 luglio, con Venere che entra nel segno, si parte per Lovelandia. Vale tutto: incontri tanto bollenti quanto inaspettati, fugaci flirt on the beach, colpi di fulmine sotto la Luna ma anche una fiammata di passione per le coppie di lungo corso. Complice l’estate e la Luna, che li governa e li protegge e li immergerà mani e piedi nella magia dell’innamoramento. Che quanto gli piace.

Sicché, Granchietti Nostri, mettete il cuore nella valigia, che si parte per Lovelandia

Per sempre vostra Maga Bagò

Una Risposta to “Astropop: daje Granchietto felice, prepara la valigia per Lovelandia”

  1. Silvia Dice:

    Maga Bago’ , applausi a mare aperto! Ho avuto un amore da extrasistole per un bel Cancro, io Leonessa sbranatrice solo in apparenza. Quando ho cominciato a far luce dentro di me sulla sponda del fiume, ho capito quanto abbia sprecato per 25 anni il mio tempo tra i suoi “passi” laterali, retromarce e punture di chele. Sono stata sua amante, fidanzata per un giorno, confidente per sempre. Quasi per sempre. Mi aveva azzoppato, ora lo scaccio con un colpo di coda.

Lascia una Risposta

Copyleft SuperCaliFragili | Design by Riversman Entries RSS Comments RSS