Hap-Pi Pi day


Tags: , ,

Categoria: Fare, ricordare   |    No Comments   |   

Nel Pi greco day (il 14 marzo letto all’anglosassone diventa 3/14 ovvero il coso che serve per calcolare l’area di un cerchio) mi è qui gradito ricordare una delle migliori interpretazioni del nostro Esimio Prof. Allorquando nella sua Aula universitaria spiegando le equazioni a studentesse e studenti che si preparano ad essere futuri insegnanti elementari, infine una si avvicina e gli chiede:

-Scusi ma perché dobbiamo studiare cose così complesse visto che poi andremo a insegnare addizioni e sottrazioni?

E lui:

-Mi perdoni, cara, in questo periodo sta seguendo un corso di letteratura italiana?

-Si, certo

-E perché lo fa, visto che andrà ad insegnare prevalentemente l’alfabeto?

E dunque molti auguri, professor Pi. Che ne ha parecchio bisogno, a ben vedere. Come noi, per altro.

Infine una citazione, alla quale mi appellerò come alla Convenzione di Ginevra ogniqqualvolta mi si verrà a dire che le donne sono problematiche:

In matematica l’arte di porre problemi deve essere tenuta in maggiore considerazione di quella di risolverli.
(Georg Cantor)

Pi day happy

Lascia una Risposta

Copyleft SuperCaliFragili | Design by Riversman Entries RSS Comments RSS