Svampìa


Tags: , , ,

Categoria: Fare, Rievoluzione   |    5 Comments »   |   

Non credo si possa traccheggiare oltre: io-ogni-tanto-ho-come-delle-vampate-di-calore. Delle sudarelle. Notturne. E-anche-un-po’-di-insonnia. Inoltre mi sta venendo un ciambellino ad altezza girovita, tipo una complanare in zona. Che non se ne va neanche stando sdraiata o a digiuno. Ho cercato di addossarne le responsabilità al riscaldamento globale, al protocollo di Kyoto, al protocollo di gallina, al caffè serale e a Spritzini ravvicinati. Ma temo sia ora di ammetterlo: io-sono-in-menopausa. Lo sono di notte, soprattutto. Perché di giorno continuo a percepirmi come la giovine cazzoncella di sempre. Ma la notte no.

All’elenco di cui sopra va poi per correttezza aggiunta una sempre più crescente irritabilità, un Mannaggismo sommesso e sporadico che ormai è esploso in un Kitemmuortismo conclamato e diffuso. Anche e soprattutto di giorno. Non solo cose cosìccosì, comunque sempre accettate, mi divengono improvvisamente intollerabili ma lo sono diventate anche le sciatterie, le promesse senza conseguenze di fatti e le cialtronaggini in generale. Tutte fattispecie delle quali probabilmente anche io mi rendo colpevole. Ma è imbattendomi in quelle altrui che quel buon carattere di un tempo scompare e quella che era la mansueta e mite Meripo’ lascia il posto a una incontenibile pseudostronza.

E’ l’età. La mezza età, più precisamente. Un appuntamento temuto quanto quello col commercialista che io stessa ho voluto procrastinare allo sfinimento (quello con la mezzetà, che la commercialista santadonna poraccia). Ma che ora è qui. Neanche più davanti a me ma direttamente dentro, inside.

Benvenuta a Svampìa, terra di tinte, flavonoidi e creme idratanti.

La buona notizia è che dentro a questa qua mi trovo meglio che dentro a quell’altra, anche se l’altra era più tonica, liscia, castana e idratata.

Perché è arrivata anche l’ora di dire che quello, spesso, non era un buon carattere: era coglionaggine. E, signore mie, la lascio andare volentieri insieme al vitino da vespa. Il pungiglione, invece, teniamocelo.

Tiz cappello Viet

 

 

5 Risposte to “Svampìa”

  1. Iris Dice:

    Come ti capisco cara ! Battaglia infinita e stremante…ma si fa. In bocca al lupo

  2. SuperCaliFragili » Blog Archive » Maria Callas, la donna che non morì mai Dice:

    […] Callas, Luchino Visconti e la cassapanca. L’episodio lo raccontò Fedele D’Amico, credo (ve l’ho detto che sto in menopausa), in una lezione all’Università, a me e ad altri duecento assiepati in […]

  3. SuperCaliFragili » Blog Archive » Il nostro primo Natale insieme Dice:

    […] Auguri a tutte e tutti. Ma soprattutto auguri a noi: le ragazze che passeranno il primo Natale col ventaglio. Le ragazze di Svampia. […]

  4. Ulisse Dice:

    …ma le famose “VAMP” sono quelle che a Svampia ci nascono o ci muoiono?

  5. SuperCaliFragili » Blog Archive » Viver bene è la miglior vendetta Dice:

    […] sa la mia commercialista, proprio zero). Alle prese, allora, con un primo assaggio di Svampìa, questo […]

Lascia una Risposta

Copyleft SuperCaliFragili | Design by Riversman Entries RSS Comments RSS