La prevalenza del cazzone


Tags: , ,

Categoria: Posta melanzana, Pronto soccorso emotivo   |    4 Comments »   |   

Cara Meri,
cerco di farla breve: perché un uomo che è -e desidera restare- libero fa di tutto per legarsi e tenerti legata a sé salvo poi, una volta riuscito dopo mesi di pressing e sms e messaggi e regali e profferte e frasi impegnative a conquistarti, non sapere che farsene di te? Me lo sai spiegare?
E perché uno che non ti interessa neanche un po’, dalli e dalli, poi invece si insinua nei tuoi sentimenti al punto da farti innamorare?
Tua Incredula Cuorinfranta ma soprattutto Incavolata

Cara mia Incredula Cuorinfranta ma soprattutto Incavolata, no.
Non so perché. Ma so che, nell’attuale panorama statistico delle mie assistite, questa è la figura prevalente per cui mi piacerebbe dire che quelli come il tuo sono eccezioni e i “normali” la regola -mipiaci ciprovo cimettiamoinsieme vediamocomeva- e invece no: il segno dei tempi è dato dalla statistica prevalenza del cazzone. E no, non c’è un termine più elegante per additarvene il profilo.

Si tratta di persone anche molto valenti al di fuori della sfera sentimentale, per carità. Di norma li si intercetta in ambienti insospettabili, dediti a professioni qualificate, stimati da colleghi e circondario. Eppure, appena si approssimano a una donna, scatta il fattore C. Scassano i cabasisi per mesi quando non per anni, non ti danno tregua, sono metodici, determinati. Poi, improvvisamente, conquistata la preda, si dileguano, si tirano indietro e si scusano. Si scusano molto. Implorano. Ma di fatto scompaiono. Lasciandovi lì. A raccattare i cocci.

No, non lo so perché. Ma so che c’è un’alta probabilità che uno così entri a far parte del nostro curriculum sentimentale prima o poi.

Jim Carrey

Dice Meripo’ ma ci sono difese? Non ne ho idea (A Meripo’ però non sai niente). Ma ci sono contromisure. Tipo chiamarlo appropriatamente. Perché anche la più nera disillusione, anche il più inconsolabile stracciacuorismo trarrà beneficio dal potersi dire, al momento della scomparsa, non già

-Mi è andata male con un uomo

quanto piuttosto

-Mi è andata bene con un cazzone. Pfiu

4 Risposte to “La prevalenza del cazzone”

  1. paola Dice:

    Non potevi spiegarlo meglio.

  2. Erika Dice:

    Vero. Non potevi spiegarlo meglio. E….soprattutto. .. ce ne sono ancora di NONcazzoni o si sono estinti?

  3. Sara Dice:

    Un passo della Bibbia…..

  4. Maria Cristina Monti Dice:

    Ce ne sono ancora ,di questi esemplari,purtroppo. Ci si casca ancora perché.’a volte la solitudine terrorizza.se,invece ,capissimo quanto ci si puo’divertite scoprendo se stesse e le cose che ci piacciono fare …alla ricerca di ciò.’ Che ci arricchisce spiritualmente .c’e’un mondo da scoprire.. Si puo’fare inoltre,penso sempre di aver avuto un angelo custode che mi ha impedito di sposarli…..

Lascia una Risposta

Copyleft SuperCaliFragili | Design by Riversman Entries RSS Comments RSS