Quella mattina che mi sentii campione del mondo


Tags: , , , ,

Categoria: Andare   |    29 Comments »   |   

 Meri Pop ha tenuto in mano la Coppa del mondo. Per un’intera mattinata. Quattro anni fa. Insieme ai bambini di tre reparti oncologici di altrettanti ospedali di Roma. Perché quattro anni fa Meri Pop lavorò col ministro della Scuola. E il ministro della Scuola, che era pure medico, disse che secondo lui quella Coppa a quei bambini gli avrebbe fatto meglio delle medicine.

Allora Meri Pop alzò un telefono e chiese ai signori del calcio: “Che ce la prestate per una mattina, la Coppa?” e quel gran figaccione che stava dall’altra parte del telefono disse: “Si, però ci vengo pure io”.

E così una mattina presto e di nascosto -perché ci sono delle cose che se le fai che lo sanno tutti non fanno così bene come quando lo sa solo chi lo deve sapere- dicevo che quindi una mattina prestissimo il figaccione del calcio, il ministro della Scuola e Meri Pop coprirono la Coppa con una coperta, tipo ET, (ché la Coppa è come le veline, che quando si sposano vendono l’esclusiva e per non farsi vedere dagli altri si coprono) e cominciarono a scarrozzarla per i tre ospedali. Solo che la Coppa pesa un accidente. Infatti la portava sempre il figaccione. Meri Pop rimboccava solo la coperta.

A differenza dei grandi, molto esagitati, i bambini fecero, invece, tutti la stessa cosa: ammutolirono, sgranarono gli occhi e poi cercarono i nostri come per dire: ma che, veramente?

Io non lo so dove stanno oggi quei bambini. Io non lo so come stanno. Però sono certa che ieri sera si sono sentiti pure loro come Cannavaro.

Perchè quella mattina ci sentimmo tutti campioni del mondo. E non solo perchè ci avevamo la Coppa tutta per noi.

E secondo me ieri sera pure a loro, come a Meri Pop, gli è scocciato parecchio staccarsene. E mollarla.

29 Risposte to “Quella mattina che mi sentii campione del mondo”

  1. Tina Dice:

    D’accordo che è meglio che le cose le sappia solo chi le deve sapere, ma a noi di supercalifragili potresti anche confessare chi è questo figaccione…anche perché di figaccioni nel calcio…?

  2. Marilla Dice:

    Tu e Fabietto???
    Tu e Fabietto????
    E me l dici ora che conosci Fabietto??????????????????????????????????
    Ehm scusate…
    La maniaca che è in me è emersa al pensiero di Fabietto che va vrrrrrrrrrrr con il rasoio…
    Ari scusate
    Comunque, che bella questa cosa Meri.
    E la vera coppa del mondo è rimasta negli occhi di quei bimbi.
    Bello sperare di rivedere quella luce nei bimbi spagnoli, con la loro Meris Poppes e il loro personales figacciones

  3. MeriPop Dice:

    No, non era Fabietto. Acqua, acqua.

  4. Marilla Dice:

    Figaccioni calcianti, a parte Fabietto, non ne rammento dai tempi di Antonio Cabrini.
    O trattasi di figaccione non calciante?

  5. MeriPop Dice:

    Calciante

  6. Marilla Dice:

    Oltre Po?
    Luca Toni?

  7. First Lady Dice:

    Nooooo, vabbè, ma devi dirci assolutamente chi era il figaccione in questione!!!
    A proposito, devo ringraziare ancora Meri Pop per il bel week-end a Roma….anche se non ci ha fatto incontrare nessun figaccione e nessun vip…unico esemplare avvistato: Gigi Marzullo in stazione….
    che di figaccione non ha proprio nulla!!!!

  8. First Lady Dice:

    ah….idea…la butto là….
    Gigi Buffon!!!

    Comunque chiunque fosse è stata bellissima quest’idea di portare la coppa ai bimbi dell’ospedale 🙂 Complimenti.

  9. Marilla Dice:

    Buffon figaccione???
    Chiamate l’esorcista!!

  10. Antonella Dice:

    Totti! Era Totti! Eh?

  11. Marilla Dice:

    Totti fu smentito privatamente.
    Sarà mica stato Roberto Bettega? Gianni Rivera? O un’altra simil cariatide?

  12. MeriPop Dice:

    Niente cariatidi

  13. Sunny Dice:

    Ah MeriPò, io dovrei tornare a lavorare.

    Buffon, Peruzzi, Amelia ,Zambrotta, Nesta, Cannavaro, Grosso, Zaccardo, Barzagli, Materazzi, Oddo, Camoranesi, Pirlo, Gattuso, De Rossi, Perrotta, Barone, Totti, Toni, Gilardino, Del Piero, Inzaghi, Iaquinta

    C’é tutta la nazionale 2006. Mancano solo le riserve.
    Io voto per Nesta e De Rossi.
    Spicciate!

  14. Rob May Dice:

    io li vidi al saluto a palazzo chigi. mi colpì del Piero per la classe e, quoto Sunny, Nesta. non l’avrei detto che era così bello.

  15. Sunny Dice:

    Rob, per me il padre di tutti i figaccioni é e resta Capitan Cannavaro, ma visto che non é il figaccione di cui parla MeriPop, ed avendo anche escluso già Buffon (che figaccione é) e Totti (che figaccione non é, casomai pupone, ma viene ritenuto tale), nella mia personale classifica possono entrare Nesta e De Rossi.

    Ma in totale subordine ^_^

    Chiunque abbia MeriPop a portata di mano, la faccia confessare.
    Autorizzo anche il solletico sui fianchi 😀

  16. Rob May Dice:

    a Totti preferisco persino Pirlo

  17. First Lady Dice:

    DEMETRIO ALBERTINI!!!!!!!!
    …potere di Google!!

    …anche se per me non è poi tanto figaccione!

  18. Marilla Dice:

    beh, dopo aver guardato il suo book, su internet non è che mi faccia schifo schifo…
    Ma Fabietoo ha ssempre un suo perchè.
    Vrrrrrrrrrrrr di rasoio…

  19. MeriPop Dice:

    First Lady, credimi, lo è.

  20. Gimbo Dice:

    propongo una multa a rob may per bestemmia

  21. Sunny Dice:

    Propongo una multa anche per la bestemmia di MeriPop.
    Facciano ammenda chiuse al MeriBar con Marilla obbligate a bere ciò che la stessa propone ed a sfogliare i book dei loro personalissimi figaccioni.

    Bleah……

  22. Rob May Dice:

    madò, cacciata per bestemmia…

  23. MeriPop Dice:

    Pure io, ossantodemetrio

  24. Marilla Dice:

    Non ci posso credere…
    Io sono salva????

  25. Sunny Dice:

    Chiocciola Marilla: Fuori concorso! La tua filosofia é basta che respirino e siano almeno tiepidi 😉

    Ma quanto ti voglio beneeeeeeeeeeeeeee 😀

    Vado che ho una contribuente in sospeso.

  26. Marilla Dice:

    Cara Sunny,
    pezzettino di escremento del mio cuore…
    Ricordami di spezzarti i braccini as soon as possible.

  27. Gimbo Dice:

    cacciare mai, non sono il padrone di casa e sono fondamentalmente un libertario (pentito). ma er capitano nun se tocca

  28. Marilla Dice:

    Concordo, caro Gimbo
    Er capitano (nun) se tocca

  29. MENA A BREA Dice:

    a parte Albertini, su cui glisso….
    semplicemente emozionante, soprattutto pensando a quei bambini, con i quali per un piccolo periodo -fatemi passare il termine- ho avuto l’onore di passare un po’ di tempo…. osservando loro, come tante altre cose, che spesso vediamo e non osserviamo, si capisce molto della vita!! E non dimentichiamo che quei sorrisi che donano valgono più della prossima finanziaria!!

    P.S. non diciamolo in Senato, sennò tassano anche quelli!!!

Lascia una Risposta

Copyleft SuperCaliFragili | Design by Riversman Entries RSS Comments RSS