Mad in Italy – Per chi suona il cellulare


Tags: , , ,

Categoria: Santocielo   |    2 Comments »   |   

Allora ci sono un prof, un ragazzino e una madre. Ma non è una barzelletta. Il prof sequestra il cellulare al ragazzino (delle medie) perché, durante l’orario scolastico, ci stava guardando sopra delle foto hard. La madre va a ritirare il caspita di cellulare ma si presenta con un avvocato accusando il prof di furto. La notizia sta qua (ma io l’ho trovata grazia al mio amico Antonino sul socialcoso) e son due ore che sto aspettando un miraggio chiamato “smentita”. Che però non ancora arriva.

Il seguito, se possibile, è ancora meglio, cito testualmente: “La notizia è stata postata su FB dal sindaco di Forlì, allibito dal fatto che la madre ha anche difeso il figlio sostenendo che le foto non erano così hard, visto che la donna sulle foto aveva il perizoma”.

Ripeto: un prof sequestra un cellulare a un ragazzino perché ci guardava foto hard e viene denunciato per furto mentre la madre difende il ragazzino dicendo che le foto non erano hard perché la tizia aveva il perizoma.

Ora l’unico cellulare che si anelerebbe veder apparire, e in fretta, è quello della polizia seguito da un’ambulanza del servizio del Trattamento Sanitario Obbligatorio. In subordine anche un asteroide.

2 Risposte to “Mad in Italy – Per chi suona il cellulare”

  1. pina Dice:

    non ci posso credere!!
    questa madre invece di punire lei stessa il figlio perché giocava col cell invece di seguire le lezioni in classe, si preoccupa di ciò che il ragazzo guardava???

  2. MeriPop Dice:

    neanche io, cara Pina. e la smentita non è ancora arrivata

Lascia una Risposta

Copyleft SuperCaliFragili | Design by Riversman Entries RSS Comments RSS