Ho subito due gravi incidenti, uno col tram l’altro con Diego


Tags: , , , , ,

Categoria: Andare, Baciare   |    No Comments   |   

“Ho subito due gravi incidenti nella mia vita. Il primo è stato quando un tram mi ha travolto e il secondo è stato Diego”. Alla fine la vita, la morte e l’arte di Frida Kahlo mi sa che sta chiusa tutta qui dentro, nello spazio di queste 24 parole. E c’è che anche quest’anno la mia amica Chiarè mi ha detto

-Meripo’ ci vieni all’anteprima social della mostra di Frida?

Quest’anteprima social l’avevano già fatta l’anno scorso per Vermeer, alle Scuderie del Quirinale che è un posto che meriterebbe di essere visto anche senza manco un quadro dentro, e significa che tutti quelli che si incontrano sui socialcosi poi una sera si incontrano di persona e davanti a dei capolavori. Che una non sa per cosa emozionarsi prima. C’è che è quella sera nella quale tutti mi chiamano Meri, per dire.

Insomma ieri sera hanno aperto le cornici e il busto di gesso e i corpetti e i segreti e le porte di Frida. Non so se vi piacciano i suoi quadri ma la mostra secondo me non è su quello: stavolta in mostra c’è la sua vita, il suo folle dolore che -più che quello della presunta polio e del vero devastante frontale con un tram che le ha trapassato da parte a parte un fianco- è stato un folle dolore d’amore che le ha trapassato da parte a parte il cuore. L’amore per questo caspita di Diego Rivera che diventerà suo marito pur non diventando mai suo.

Su quelle pareti e in quelle teche non ci sono solo le immagini che hanno fatto di lei un’icona di passione rivoluzionaria e artistica, l’ocultadora, la ribelle, non c’è solo la congiuntura dei sopracciglioni e l’esibizione del baffetto, c’è -per dire- pure questo:

cioè il busto di gesso dentro al quale fu prigioniera e che arredò come una casa.

Io non riesco a descrivervela, questa mostra: dovete andare là e tuffarvici dentro. E farvi passare da parte a parte. Come successe a lei col tram. E con Diego.

Frida Kahlo
Scuderie del Quirinale, Roma

20 marzo – 31 agosto 2014
a cura di Helga Prignitz-Poda

www.scuderiequirinale.it

Lascia una Risposta

Copyleft SuperCaliFragili | Design by Riversman Entries RSS Comments RSS