Se tanto mi dà ottanta


Tags: , , , ,

Categoria: Dire, Fare   |    4 Comments »   |   

Oggi mio padre, quello del T9, compie 80 anni. Classe 1933, quella che è sopravvissuta a una guerra per poi accorgersi che non era solo quella la parte più complicata del percorso, non molto loquace e forse per questo con un innesco sempre perfetto nel tragitto bocca-cervello, dopo una vita nella quale si è preso le sue soddisfazioni umane e professionali, si è ritirato in campagna come Cincinnato (sia chiaro, solo nell’accezione dell’agreste coltivatore e l’unica dittatura che coltiva è quella della razionalità).

Consapevole dagli albori di avere una figlia razionalmente e dichiaratamente (soprattutto nel senso di adempimenti da dichiarazione dei redditi, contabilità, partita doppia e single e amministrazione generale della propria vita) piuttosto sgangherata, provvede a tuttoggi a porvi rimedio insieme alla santadonna di mia sorella con regolarità e discrezione.

Ha suoi tempi e ritmi che contemplano che anche per gli Ottanta’s gli auguri possano iniziare a pervenire non prima delle 11 del mattino. Ed è così che, contravvenendo alla modalità T9, mi sono manifestata direttamente con una telefonata dalla quale ho ricavato una serie di coordinate spazio temporali che, hai visto mai, potrebbero essere utili nel viaggio anche a noi giovanotti. Specie ora che, come dice il collega del Colle, collega di papà intendo, c’è molta nebbia in giro. E dunque alla domanda
-Papà allora come ci si arriva?
-Con la testa, Meripo’, con la testa prima che col fisico (che, sia chiaro, deve collaborare anche quello, ma senza navigatore anche il fisico andrebbe a scogli)
-Vabbè e quindi dovendo offrire una zattera a noi che vaghiamo nella nebbia cosa ci faresti trovare a bordo, oltre a un radar?
-La scritta “Se c’è rimedio perché ti affanni? E se non c’è rimedio perché ti affanni?”

4 Risposte to “Se tanto mi dà ottanta”

  1. Verderame Dice:

    Se fondiamo “Le sgangherate”, papà ci fa da portavoce? Tanti auguri al condottiero, Meripò

  2. MeriPop Dice:

    la santadonna di mia sorella lo inviterà, aprirà il Commodore 64 e stamperà la formale richiesta. Grazie Lapi!

  3. Flaminia Dice:

    Cara MeriPop, auguri al babbo. fantastico. “ce da’ una pista ” !
    Posso dirti che ieri ho visto Albertazzi (classe 1923) recitare “Memorie di Adriano”, per un’ora e mezza non ha perso una battuta.Io questa mattina non ricordavo dove avessi parcheggiato sabato sera !! 🙂

  4. MeriPop Dice:

    standing ovation! (e riferirò. se me ricordo)

Lascia una Risposta

Copyleft SuperCaliFragili | Design by Riversman Entries RSS Comments RSS