Archive for maggio, 2011

Testimonial improbabili/Celoduro Bossi

mercoledì, maggio 4th, 2011

++ LIBIA: BOSSI, LEGA HA VINTO, CE L’HA SEMPRE DURO ++

ROMA – “La Lega ha vinto. Ce l’ha sempre duro”. Così il leader del Carroccio, Umberto Bossi, nel recarsi in Aula alla Camera per votare la mozione sulla Libia, risponde ai cronisti che gli chiedono se la Lega abbia vinto il braccio di ferro nella maggioranza. (ANSA).

Della relatività e altre mazzate

mercoledì, maggio 4th, 2011

Chi ha orecchie per intendere in tenda. Gli altri in campana.

(Grazie ad Annuzza nostra)

Parteciperà Renzo figlio di Umberto. E Apelle figlio di Apollo

martedì, maggio 3rd, 2011

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche la Lega Nord cala i suoi assi per la campagna elettorale sambenedettese. Mercoledì 4 maggio alle ore 11:00 all’Auditorium Comunale Tebaldini di San Benedetto, ecco Renzo Bossi, consigliere regionale della Lombardia e figlio di Umberto”.

Direttamente dal sito del figlio. A pelle. Figlio di A pollo.

Cose che favoriscono il clima di assoluta eleganza e decoro: il pacco

martedì, maggio 3rd, 2011

RUBY: EX MODELLA, MANDATA DA MORA A CASA PREMIER DENTRO UN PACCO
Milano – “Telefonai a Ruby per metterla in guardia, anch’io ho lavorato per Lele. Fu lui a mandarmi dentro un pacco infiocchettato a casa di Berlusconi a Roma: era la sua festa di compleanno del 2008. Allora io non sapevo a casa di chi stavo andando e neppure lui si aspettava una sorpresa del genere. Non mi fece avance e fu gentile”. Così l’ex modella polacca Ania Goledzinowsa racconta al settimanale Novella 2000 domani in edicola, il suo incontro con il presidente del Consiglio.

Home sweet Rome/3

martedì, maggio 3rd, 2011

DRIIIIN
-Buongiorno, senta chiamo per quell’appartamento a piazza Vittorio, mi conferma che si tratta di 70 metri quadri, terzo piano?
-Si. Senta, le piace la cucina orientale?
-Molto, è previsto pure un invito a cena?
-No, signò, è che ner palazzo ce stanno l’indiani: cucinano molto, pure de mattina. Spezzziato, molto spezzziato.

Kill Bin 2, la vendetta

lunedì, maggio 2nd, 2011

Grandi statisti del nostro tempo/2: Michaela Biancofiore

BIN LADEN: BIANCOFIORE (PDL), MIRACOLO DI PAPA WOJTYLA

(ANSA) – ROMA, 2 MAG – “L’eliminazione da parte delle forze Usa dello sceicco del terrore Bin Laden all’indomani della beatificazione di Giovanni Paolo II può essere letta come un nuovo enorme  miracolo per il mondo  regalato dal Papa piú amato che tanto tuonò contro la rete del terrore in particolare ammonendola con le parole ‘il male e’ accompagnato  sempre dal benè, volendo con ciò affermare che dietro il male spuntano sempre il bene e la giustizia universale,come dimostrato in queste ore”. Lo afferma Michaela Biancofiore del Pdl.

Kill Bin

lunedì, maggio 2nd, 2011

Grandi statisti del nostro tempo: Maurizio Gasparri

“Con Obama alla casa Bianca forse Al Qaeda è più contenta” (5 novembre 2008)

La valigia e tu

lunedì, maggio 2nd, 2011

Cara Meri Pop,
hai presente quando ti fissi con uno? Hai presente quando lo insegui e lui fa il prezioso? Hai presente che poi a un certo punto ti puoi pure rompere le scatole e dire ma sai che c’è vai un po’ dove ti pare? Hai presente che poi quando finalmente molliamo noi si risvegliano loro? Hai presente che quindi a un certo punto finalmente ci si trova sintonizzati sulla stessa onda? Hai presente che a quel punto, chiarisco che intanto erano passati quattro anni di io con altri e di lui con altre, finalmente scocca la scintilla? Hai presente? A quel punto, dopo altri due anni di magia e di simbiosi, ho fatto le valigie e siamo andati a vivere insieme. Hai presente quando hai appena sistemato la roba nei nuovi armadi e qualcosa cambia? Io non lo so ma è come se, una volta arrivata a destinazione, l’avessi trovata diversa da come l’avevo sognata e desiderata. Un po’ si sè messo in pantofole lui una volta che sono “arrivata” ma un po’ mi sono messa pure io a guardarmi intorno. Perché certe volte, invece, ci guardiamo tra noi e diciamo “e ora?”.
Valigie Sfatte

Care Valigie Sfatte,
qua tocca decidersi: o si desidera qualcuno o ci si va a vivere insieme. Non è che si possa desiderare ciò che già si ha e non è un problema dell’amore ma della lingua italiana. Desiderare implica un mistero. Ottenere implica svelarlo. Desiderare è essere fedeli a un obiettivo da raggiungere. Ottenere, il più delle volte, dopo un po’ implica invece cambio dell’obiettivo da raggiungere: corna, tesò, corna.
Ora noi ci possiamo fare anche un trattato filosofico, sulla bellezza della monogamia, ma sul fatto che la fedeltà sia connaturata all’uomo avanzerei più di un dubbio. E manco alla donna, diciamolo santocielo. Ma sai perché? Perchè, secondo me, tendiamo ad essere conquistati, più che dagli uomini o dalle donne, dalle cose che non conosciamo piuttosto che da quelle che ci sono ormai familiari.
Ora, a parte alcuni casi di coppie sempreverdi che me stanno a rovinà tutte le statistiche -e, per quanto rari, ce l’ho sotto gli occhi e non è che li posso sterminare col Napalm, credo- il resto cerca di barcamenarsi tra due frasi che continuano a ripetere tutti, non so se rendendosi conto dell’involontario effetto comico: “tener vivo il desiderio” e il “rinnovarsi sempre”. Mo’ io dico: ce l’hai incorporato/a come l’airbag, cosa vuoi tenere vivo il “desiderio”? Sta lì. E rinnovare che? Mica sei un passaporto.
Valiginamia, che ti devo dire? Solo che forse è meglio tornare a mantenere le distanze. Nel senso chilometrico. Perché la trasmigrazione di valigie, è provato, aiuta a tener vive le Ferrovie. E il desiderio.